ANCORA NESSUN PROVVEDIMENTO SULLE ATTIVITA’ DELLE CONGREGHE –

Ho segnalato tre mesi fa l’insolita presenza delle Congreghe religiose (e delle loro attività) all’interno del cimitero cittadino. Una vicenda, che ha “contorni”, a mio parere, paradossali. Lo scrive in una nota Gianpaolo Lambiase, Consigliere Comune di Salerno – Salerno di Tutti.

In palese contrasto con le normative vigenti che definiscono le aree cimiteriali “aree demaniali” e quindi pubbliche, le Congreghe (o Confraternite) si ritengono “proprietarie” all’interno del cimitero di Salerno di aree ed edifici-mortuari, in virtù di atti notarili che risalgono al 1844.

Esse “gestiscono” nell’area cimiteriale oltre 11.000 “luoghi di sepoltura”. Luoghi di sepoltura, che vengono direttamente “concessi” ai parenti dei defunti in cambio di una “lauta ricompensa” (4.000 euro a loculo?) per la tumulazione dei loro cari.

Tale inusuale “attività privata” su aree pubbliche si svolge senza che sia versato alcun “canone”, anche usufruendo gratis di servizi ed utenze (acqua, corrente elettrica, raccolta rifiuti), che fornisce l’Ente Locale.

Gli uffici comunali competenti si sono attivati per risolvere il “problema”, ma ad oggi non è stato approvato alcun provvedimento che possa “sanare” questa “anomalia amministrativa”.

Le Congreghe (o Confraternite) dovrebbero essere < ai sensi del vigente codice di diritto canonico, associazioni pubbliche di fedeli della Chiesa cattolica che hanno come scopo peculiare e caratterizzante del culto pubblico, l’esercizio di opere di carità, di penitenza, di catechesi non disgiunta dalla cultura>. L’attività svolta all’interno del cimitero produce un potenziale “volume di affari” di qualche milione di euro, e non c’è alcun riscontro che tali somme impegnano per “opere di bene”.

E’ quindi assolutamente necessario recuperare da parte dell’Ente Comune i “canoni” dovuti fino ad oggi e mai richiesti! Ho fatto il conto dei “rimborsi” che le Congreghe devono versare alle casse comunali:

– luoghi di sepoltura gestiti dalle Congreghe n. 11.500; gestiti dal Comune n. 65.600.

– incidenza percentuale di gestione “luoghi di sepoltura” da parte delle Congreghe = 17,53%

– pulizia dei viali e raccolta rifiuti (eseguita da Salerno Pulita) all’interno dell’intera area cimiteriale: costo per il Comune = 284.000 euro/anno.

– spesa addebitabile alle Congreghe: 284.000 euro x 17,53% = 49.785 euro/anno.

– illuminazione viali e lampade votive (contratto-luce gestito da Sinergia): 3.000 euro/mese; consumo elettricità esclusivo per illuminazione viali: 1.500 euro/mese x 17,53% = 262,95 euro/mese x 12 mesi = 3.155,40 euro/anno da addebitare alle Congreghe.

– consumo acqua corrente e spese per custodia/guardiania dell’area cimiteriale (dati non ancora quantizzati dagli uffici).

La somma (con i dati disponibili) porta ad un totale di 52.940,40 euro, che le Congreghe devono versare ogni anno al Comune per la fornitura di “pubblici servizi”.

So che l’Amministrazione Comunale di Salerno ha intenzione di “porre rimedio” al problema. Spero che si producano rapidamente atti e provvedimenti utili alla riscossione dei “canoni” dovuti, per evitare “responsabilità contabili”, che chiamino in causa Amministratori e funzionari comunali.

 Entra a far parte della CHAT di TV Oggi Salerno


NOTE SUI COMMENTI
L'area dei commenti vuole fornire agli utenti di questo sito la possibilità di esprimere la propria opinione su vari argomenti.
Questo però deve avvenire nel pieno rispetto del vivere civile e del buon gusto.
Pertanto è assolutamente vietato inserire messaggi dal contenuto minaccioso, insultante, diffamatorio, ingiurioso, osceno, volgare, offensivo, pornografico, sacrilego, sessualmente esplicito o indecente, e ogni quant'altro costituisca di per sé o induca ad atti illeciti, comporti responsabilità civile o che in qualunque altro modo violi qualsiasi legge locale, regionale, nazionale od internazionale.
Ciò nonostante gli amministratori di questo sito non possono essere ritenuti responsabili di come, dove e da chi questo forum viene utilizzato in quanto non sono nella possibilità concreta di esercitare un controllo diretto sugli stessi.
Chiunque però dovesse riscontrare contenuti non in linea con i principi fin qui descritti può segnalarceli all'indirizzo redazione@tvoggisalerno.it per la rimozione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Author: Barbara Albero

1408 stories / Browse all stories

Related Stories »

meteo
Meteo Salerno
#pubblicità#

POP UP BUONO SCONTO