CONSIGLI, PRONOSTICI E QUOTE PER EFFETTUARE SCOMMESSE SUI MONDIALI 2018

Ci siamo: il mondiale di Russia 2018 sta per cominciare. 32 squadre, qualificatesi per la fase finale, si daranno battaglia per alzare al cielo la Coppa del Mondo allo stadio Luzhniki di Mosca il prossimo 15 luglio.

A competizione praticamente iniziata andiamo quindi a fare una panoramica di aggiornamento riguardo alle principali scommesse sui mondiali da effettuare e sulle quotazioni relative alle nazionali favorite per la vittoria finale.

NEYMAR

Il Brasile di Neymar favorito su tutti

Invariato il favore dei pronostici riguardo alla vittoria finale della nazionale verdeoro, la quale ha ritrovato la sua stella Neymar, per il quale si prospettava un forfait a causa dell’infortunio subito lo scorso febbraio.

La nazionale di Tite avrà quindi un fronte d’attacco stellare, composto da O’Ney, favorito anche come capocannoniere della manifestazione, ma anche dal talentuoso 21enne Gabriel Jesus, in forza al Manchester City.

Il palmares del Brasile inoltre parla da solo: 5 vittorie ai campionati del mondo in 20 partecipazioni, rispettivamente avvenute nel 1958, nel 1962, nella schiacciante vittoria per 4-1 contro l’Italia di Rivera e Mazzola nel 1970, nell’ancor più dolorosa finale di Pasadena del 1994, vinta sempre contro gli Azzurri ma ai rigori, e nel 2002.

Fatte queste premesse, la miglior quota per il trionfo della Seleçao è pari a 5,50, complice anche le 10 vittorie e i 2 pareggi rimediati nella fase di qualificazione, durante la quale nessuno ha saputo battere i Carioca.

neurer

La Germania ritrova il super portiere Neuer ed è pronta a combattere

Stando a quanto riporta oggi la Gazzetta Dello Sport, il portiere della Mannschaft e del Bayern di Monaco Manuel Neuer è pronto per tornare a difender ei pali dopo la frattura al piede che gli ha praticamente fatto saltare quasi l’intero campionato tedesco.

La nazionale teutonica, trionfatrice come l’Italia per 4 volte all’interno della manifestazione iridata, ha quindi ritrovato il suo numero 1, sia a livello fisico ma soprattutto di spirito.

“Da sempre tutti ci vogliono battere, anche quando non partiamo da campioni. Abbiamo in più l’esperienza di quattro anni fa, siamo sempre affamati di vittorie”: questo è quanto ha dichiarato Neuer al quotidiano rosa a proposito del fatto che sarà la nazionale campione in carica, e quindi quella da battere.

Una risposta grintosa e soprattutto conscia del fatto che nelle qualificazioni la Germania ha fatto addirittura meglio del Brasile, registrando 10 successi in altrettante gare e con la miglior differenza reti.

Ciononostante i bookmakers la danno leggermente in svantaggio rispetto ai brasiliani: infatti la miglior quotazione è di 6,00. Uno scarto minimo, ma comunque figlio di una storica propensione per la nazionale verdeoro da parte degli esperti di calcio.

skysports-fernando-hierro-spain_4335739

La Spagna scavalca la Francia e si piazza al terzo posto

Terza classificata in questa rosa di papabili vincitrici del torneo è la Spagna, orfana del suo CT Lopetegui, il quale è stato al centro di una polemica circa il contratto firmato col Real Madrid ancor prima di disputare i mondiali.

Questa incresciosa vicenda è stata la causa del suo esonero e della destabilizzazione di un gruppo che comunque ha serie chances di arrivare fino alla finale di Mosca.

Il novo selezionatore delle furie rosse è Fernando Hierro, storica bandiera dei Blancos madrileni, ma da anni all’interno dei vertici tecnici della nazionale iberica.

Trionfatori nel mondiale del 2010 per la prima e ancora unica volta nella loro storia, le Furie Rosse hanno subito meno reti di tutte le nazionali partecipanti alla fase di qualificazione dimostrando di essere solidi anche in un reparto in cui storicamente hanno manifestato lacune.

Nonostante il ciclone che si è abbattuto sulla spedizione spagnola, la voglia di riscattar l’eliminazione alla fase a gironi agli scorsi campionati del mondo del 2014 sarà di certo più forte di qualunque pressione da parte dei media.

La quota per la Spagna campione del mondo 2018 è pari a 7,50, con un distacco notevole dal Brasile e dalla Germania, che sembrano per ora di un altro livello.

DESCHAMP

Deschamps alla guida di un gruppo giovane e spregiudicato

Al quarto posto troviamo invece la Francia allenata da Didier Deschamps, capitano di quella nazionale che trionfò proprio sul territorio francese nel 1998, battendo in finale il Brasile di Ronaldo, Dunga, Denilson e Roberto Carlos.

I Galletti, che in rosa hanno nomi pesanti come quelli di Griezmann, Mbappé, Pogba, Giroud e Rabiot, sono dati a quota 8,00 per un trionfo iridato, sinonimo di una fiducia non proprio totale da parte dei siti di scommesse, nonostante il gruppo in cui è inserita la Francia sia abbastanza abbordabile: infatti le avversarie dei transalpini sono Australia, Perù e Danimarca, vincitrice a sorpresa degli Europei del1992.

Se però guardiamo ai punti racimolati nella fase di qualificazione a Russia 2018, le vittorie sono state soltanto 3 su 12, con avversari di basso calibro quali Honduras, Togo e Svizzera.

sampaoli-2

L’Argentina: una outsider di lusso che può regalare lauti guadagni

Stranamente esclusa dal lotto delle principali candidate per la vittoria ai mondiali di Russia, l’Argentina di Jorge Sampaoli, recentemente al centro di uno scandalo di natura sessuale in patria, può essere una soluzione ideale per chi vuole effettuare scommesse sui mondiali non troppo rischiose, ma al tempo stesso dai guadagni potenzialmente più alti.

La stella Leo Messi, gli argentini d’Italia Federico Fazio, Gonzalo Higuain e Paulo Dybala, Angel Di Maria e gli altri giocatori dell’Albiceleste vogliono riscattare la finale persa contro la Germania per 1-0 dello scorso mondiale, cercando di arrivare alla finale di Mosca a suon di gol.

Non a caso la Pulce è uno tra i favoriti per lo scettro di re dei bomber, anche se lo score della nazionale argentina è uno dei più scarsi registratisi nella fase di qualificazione: infatti sono solo 19 le reti segnate, e peggio ha saputo fare solo il Perù.

Viste e considerate tali premesse, la miglior quotazione per un trionfo biancoceleste è pari  a 11,00: una golosa opportunità per chi vuole uscire dagli schemi e puntare al tempo stesso su di una nazionale forte e talentuosa.

Mertens-e-Hazard

Il Belgio di Hazard e Mertens: la vera scheggia impazzita del Mondiale

Per chi invece vuole osare di più e puntare tutto su di una vera nazionale outsider, il Belgio rappresenta una scelta perfetta.

Con ben 43 reti segnate nel girone di qualificazione, primato assoluto a livello globale, Hazard e compagni sono dati a quota 12,00 per un successo iridato.

Oltre al giocatore del Chelsea, nomi come quelli di De Bruyne, di Mertens del Napoli, di Lukaku e Fellaini del Manchester United rappresentano una rosa giovane che non h nulla da perdere, che sicuramente darà fondo a tutte le proprie energie per allungare il più possibile la permanenza in terra di Russia.

Unica nota stonata forse è l’assenza del centrocampista della Roma Nainggolan, escluso per scelta tecnica dal selezionatore Roberto Martínez.

lithuania-england-celebrates-harry-kane_3282795

L’Inghilterra di Kane a caccia di un successo clamoroso

È dal 1966 che la nazionale dei Tre Leoni non vince un mondiale, quando cioè il capitano George Best sollevò dinnanzi alla regina Elisabetta II quella che allora si chiamava Coppa Rimet.

Da quel momento il miglior piazzamento degli inglesi è il quarto posto di Italia ’90, rimediato con la sconfitta proprio contro gli Azzurri per 2-1, con i gol di Baggio e Schillaci.

Per l’Inghilterra vincente si vincono ben 19 euro per ogni euro scommesso: un’occasione ghiotta per chiunque voglia effettuare scommesse sui mondiali di Russia.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*