SVERSAMENTO DI RIFIUTI NELLA PINETA DI CAPACCIO PAESTUM, CONTROLLI DELLE GUARDIE AMBIENTALI

Continua nell’ambito delle attività programmate tra l’Ente Riserve Foce Sele Tanagro – Monti Eremita Marzano e le Guardie Volontarie del Wwf Italia Nucleo di Salerno, l’incessante attività di contrasto ai reati ambientali. La giornata di mercoledì ha visto impegnate sin dalle prime ore dell’alba due squadre del Wwf Nucleo di Salerno nei territori dei Comuni di Eboli e di Capaccio-Paestum, in particolare nell’area pinetata del litorale marino; duranti i controlli sono stati rinvenuti depositi incontrollati di rifiuti, nello specifico lastre di Eternit/amianto abbandonate tra la vegetazione, rifiuti riconducibili a matrice domestica ed una carcassa di autovettura abbandonata sull’arenile e data alle fiamme; in merito a tale rinvenimenti è stata fatta comunicazione al Comune e alla Polizia Locale.
Nel corso della mattinata nella zona di Campolongo è stato verbalizzato un raccoglitori di Tartufi residente nel Comune di Capaccio, privo di autorizzazione, che con l’ausilio di mezzi vietati e fuori periodo raccoglieva i tuberi. I tartufi sottoposti a sequestro sono stati donati alla parrocchia S. Nicola in S. Vito al Sele.
In tale circostanza il Wwf ricorda che la ricerca e la raccolta dei tartufi è regolamentata in Campania dalla L.R. N° 13 del 2006, la stessa deve essere effettuata in modo da non arrecare danno alle tartufaie, devono essere adottati tutti gli accorgimenti atti a non danneggiare lo strato del suolo e gli apparati radicali delle piante al fine di assicurare la conservazione delle specie.
In litoranea la pineta subisce gravi danni causati dai cercatori “illegali” di tartufi che non esitano a devastare il sottobosco, a raccogliere i frutti in periodi non consentiti e con mezzi illegali.
I danni maggiori sono causati dall’utilizzo improprio di “forconi per vangare”, con i quali vengono scavate vaste e profonde aree di terreno di sottobosco. Operazione che, inevitabilmente, provoca il taglio delle radici delle piante, effettuano vere e proprie “zappature” delle aree tartufigene asportando tutto quanto ci sia di asportabile e distruggendo il bene e la sua possibilità di rinnovazione.
Sia l’Ente Riserve sia Il Nucleo Guardie di Salerno fanno sapere che le attività di controllo continueranno anche nei prossimi giorni.

 Entra a far parte della CHAT di TV Oggi Salerno


NOTE SUI COMMENTI
L'area dei commenti vuole fornire agli utenti di questo sito la possibilità di esprimere la propria opinione su vari argomenti.
Questo però deve avvenire nel pieno rispetto del vivere civile e del buon gusto.
Pertanto è assolutamente vietato inserire messaggi dal contenuto minaccioso, insultante, diffamatorio, ingiurioso, osceno, volgare, offensivo, pornografico, sacrilego, sessualmente esplicito o indecente, e ogni quant'altro costituisca di per sé o induca ad atti illeciti, comporti responsabilità civile o che in qualunque altro modo violi qualsiasi legge locale, regionale, nazionale od internazionale.
Ciò nonostante gli amministratori di questo sito non possono essere ritenuti responsabili di come, dove e da chi questo forum viene utilizzato in quanto non sono nella possibilità concreta di esercitare un controllo diretto sugli stessi.
Chiunque però dovesse riscontrare contenuti non in linea con i principi fin qui descritti può segnalarceli all'indirizzo redazione@tvoggisalerno.it per la rimozione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Author: Redazione

5886 stories / Browse all stories

Related Stories »

meteo
Meteo Salerno
#pubblicità#

POP UP BUONO SCONTO