NESSUN PRIVILEGIO PER CONGREGHE E CONFRATERNITE –

Le sepolture, la tumulazione e l’esumazione spettano come da regolamento del Comune di Salerno alla Direzione e dei Servizi Cimiteriali che provvedono agli adempimenti amministrativi in materia di trasporti funebri, nonché alla gestione dei cimiteri, alla loro custodia e manutenzione. Nulla cambia se si tratta di tombe individuali o collettive, private o di congreghe o confraternite. Tutti pagano allo stesso modo per gli stessi servizi cosi’ come per gli allacci della luce ed i successivi canoni annuali. non c’è alcun utilizzo improprio di servizi interni. All’indomani degli interrogativi sollevati dal consigliere comunale di

Salerno di Tutti Gianpaolo Lambiase su possibile zone speciali ed un potenziale giro d’affari gestito dalle confraternite o congreghe religiose, di fatto “proprietarie” all’interno dell’area cimiteriale di edifici che contengono oltre 2.000 loculi che vengono direttamente “concessi” ai parenti dei defunti in cambio di circa 4.000 euro a loculo, facendo una ricerca tra gli archivi storici del comune si arriva a chiarire alcuni aspetti del camposanto di Brignano.
La storia ci riporta agli anni della prima guerra mondiale quando i defunti erano seppelliti nel rione Fuso, l’area che oggi viene circoscritta dal liceo Tasso allo stadio Donato Vestuti. Nel 1915 con un atto del notaio Renato Casalbore il comune di Salerno espropria il terreno di proprietà dell’Arciconfraternita della Madonna del Carmelo di piazza Casalbore e per perequazione attribuisce dei suoli nel costruendo cimitero di Brignano.
Oggi nel camposanto si contano diversi edifici e cappelle funerarie in uso alle confraternite generalmente, enti ecclesiastici. Prima fra tutte la Prima e la Seconda Cappella dell’Arciconfraternita della Madonna del Carmelo, poi gli edifici e le cappelle della Confraternita di S. Bernardino, Confraternita di San Filippo Neri , la Confraternita dell’Addolorata, la Confraternita di San Giuseppe, e non ultimo l’edificio della diocesi di Salerno , il Capitolo Primaziale Metropolitano.
Le congreghe, che gestiscono i propri edifici-mortuari gestiscono autonomamente i servizi di pulizia all’interno delle strutture ma per ciò che riguarda pulizia dei viali alberati, illuminazione ed altro sono considerate alla stessa maniera di chi è proprietario di cappelle di famiglia private, non essendo regolamentata alcuna tassa per i rifiuti per i proprietari delle tombe.

 Entra a far parte della CHAT di TV Oggi Salerno


NOTE SUI COMMENTI
L'area dei commenti vuole fornire agli utenti di questo sito la possibilità di esprimere la propria opinione su vari argomenti.
Questo però deve avvenire nel pieno rispetto del vivere civile e del buon gusto.
Pertanto è assolutamente vietato inserire messaggi dal contenuto minaccioso, insultante, diffamatorio, ingiurioso, osceno, volgare, offensivo, pornografico, sacrilego, sessualmente esplicito o indecente, e ogni quant'altro costituisca di per sé o induca ad atti illeciti, comporti responsabilità civile o che in qualunque altro modo violi qualsiasi legge locale, regionale, nazionale od internazionale.
Ciò nonostante gli amministratori di questo sito non possono essere ritenuti responsabili di come, dove e da chi questo forum viene utilizzato in quanto non sono nella possibilità concreta di esercitare un controllo diretto sugli stessi.
Chiunque però dovesse riscontrare contenuti non in linea con i principi fin qui descritti può segnalarceli all'indirizzo redazione@tvoggisalerno.it per la rimozione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Author: Barbara Albero

1298 stories / Browse all stories

Related Stories »


meteo
Meteo Salerno
#pubblicità#

POP UP BUONO SCONTO