A CACCIA DEL SETTEBELLO. FRANCO OUT STAGIONE FINITA

Leonardo Menichini conferma il 4-4-2 nello scontro salvezza con il Modena all’Arechi per centrare il settimo risultato utile di fila. Con un successo, si spera. Il trainer granata deve come sempre fare i conti con squalifiche, infortuni, defezioni e acciacchi di vario genere. Keep calm e no stress, comunque. Nonostante tutto infatti, contro il 4-3-1-2 disegnato da Bergodi, il tecnico intende schierare la squadra con lo spartito tattico che ha portato in dote ben sei risultati utili di fila. Non ultimo il prezioso pareggio contro l’Ascoli al Del Duca in zona Bagadur.

La Salernitana sarà orfana di Massimo Coda, squalificato per un turno dal giudice sportivo, perde Franco, recupera Odjer a centrocampo, ma scenderà in campo con i soliti cerotti. Dubbi in difesa e in mediana per le non perfette condizioni fisiche di alcuni degli interpreti dello scacchiere granata. Praticamente certo il forfait di Franco sulla corsia di sinistra difensiva. L’ex Perugia non si allena da due giorni, oggi ha effettuato gli esami diagnostici il cui esito sembra sia stato impietoso. Si vocifera di una distrazione al retto femorale di quasi un centimetro e mezzo. In tal caso i tempi di recupero oscillerebbero nell’arco dei 20 giorni. Qualcuno in più e non in meno. In tal caso, la stagione per Franco sarebbe praticamente finita. Staremo a vedere. Certamente contro il Modena non ci sarà. Al suo posto giocherà Rossi al rientro dopo tanta naftalina. Basti pensare che ad Ascoli non era stato neppure convocato. Nel pacchetto arretrato Colombo agirà sulla destra, Bernardini al centro con Empereur favorito su Bagadur al suo fianco. Il brasiliano è in vantaggio rispetto all’eroe di Cesena e di Ascoli complice anche un problema al polpaccio patito nella gara del “Del Duca” dal giovane difensore croato.

E siamo al centrocampo. Nalini, Oikonomidis ed anche Moro si stanno gestendo con dei protocolli di lavoro differenziato. Zito e Gatto sono in preallarme, ma alla fine dovrebbe giocare la stessa mediana di Ascoli con l’unica eccezione di Odjer al posto di Ronaldo. In attacco, invece, i giochi sono fatti. Bus è il sostituto naturale di Coda e farà coppia con Donnarumma nel tandem offensivo granata. Toccherà soprattutto a loro provare a scardinare la retroguardia canarina, magari puntando Marzorati che del pacchetto arretrato avversario sembra essere il tallone d’Achille.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*