BASKET B, LA VIRTUS ARECHI VINCE MA NON ABBAGLIA

Mette in cascina due punti preziosissimi la Virtus Arechi Salerno in occasione del tredicesimo turno del campionato di Serie B Old Wild West che vede i blaugrana confermarsi seconda forza del torneo al netto del successo interno maturato col punteggio finale di 83-70 al cospetto di una sontuosa Tecno Switch Ruvo di Puglia.

Priva di ben tre effettivi per la trasferta in terra salernitana (out Razic, Laquintana e Bonfiglio), i viaggianti disputano una prestazione solida mettendo paura alla seconda della classe, brava ad approfittarne nei secondi venti minuti di gioco disputati con un’intensità nettamente differente rispetto alla prima metà.

Il primo quarto vede Salerno realizzare ventidue punti a fronte dei venti incassati, ma in verità l’approccio alla gara di Ruvo è da incornicare, complici le realizzazioni dei vari Bini e Bertocco, intenti a dettar legge e ad approfittare delle troppe disattenzioni difensive dei blaugrana.

Un commovente Leggio tiene in piedi una Virtus presuntuosa e poco concentrata, nel secondo quarto il copione della partita cambia poco con Salerno che fa meglio in difesa ma non muove la palla come sarebbe necessario ripetendo i medesimi errori occorsi in quel di Sant’Antimo prima e Matera poi (21-16 il parziale).

La strigliata del capo-alllenatore blaugrana negli spogliatoi ha effetto sul morale della truppa: nella terza frazione la Virtus è un’altra squadra con Potì bravo a mettere in partita i suoi compagni prima e sé stesso poi mostrando con i fatti quali sia la strada da seguire.

Per la prima volta la Tecno Switch dà l’impressione di sbandare (24-16 il break) ma la resistenza ospite tiene impegnati i blaugrana fino alla fine, anche al netto di qualche errore di troppo che si ripete nell’ultima frazione.

Finisce 83-70 con Leggio mattatore di serata (27 punti, 10 rimbalzi e 43 di valutazione) ed il proscenio cestistico che vede ancora la Virtus trionfare e conservare l’imbattibilità interna del PalaLongo in attesa del prossimo weekend in quel di Palestrina. A casa della capolista, per quaranta minuti tutti da vivere.

VIRTUS ARECHI SALERNO – TECNO SWITCH RUVO DI PUGLIA 83-70 (22-20 ; 21-16 ; 24-16 ; 16-18)

VIRTUS ARECHI SALERNO: Diomede 8, Visnjic 7, Ciribeni 6, Leggio 27, Seye 2, Gallo 4, Tortù 15, Cantone 2, Potì 12, Czumbel 0, Guariglia 0, Naddeo 0. Coach: Benedetto.

TECNO SWITCH RUVO DI PUGLIA: Ochoa 9, Di Salvia 4, Poli 0, Bini 16, Ippedico 9, Bertocco 17, Dell’Uomo 13, Barnaba 0, De Leone 2. Coach: Patella.

Arbitri della partita: Marco Guarino e Marco Palazzo (Campobasso)

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*