BOMBA CARTA AI DANNI DI NEGOZIO DI ABBIGLIAMENTO, INDAGANO I CARABINIERI

Nel corso della notte un grave episodio legato al racket è avvenuto a Sant’Egidio del Montalbino. A farne le spese un noto negozio di abbigliamento. Un uomo, travisato da un cappuccio, dopo aver scavalcato la rete di recinzione dell’azienda, ha piazzato un ordigno rudimentale davanti l’ingresso dell’attività per poi fuggire prima che lo stesso scoppiasse. La violenta deflagrazione ha sventrato la vetrata dove erano esposti capi firmati di un certo valore e danneggiate moltissime paie di scarpe. Sul posto sono giunti i Carabinieri della Tenenza di Pagani e gli uomini della scientifica che hanno fatto i rilievi, prelevando anche parte dell’ordigno usato per l’attentato. Secondo gli inquirenti si tratterebbe di un atto intimidatorio a scopo estorsivo anche se i propietari del negozio negano di aver ricevuto richieste di tipo estorsivo nei loro confronti.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*