CALCIOSCOMMESSE: TANTO RUMORE PER NULLA

Se ne faranno una ragione quelli che già esultavano, che davano di gomito sospirando “lo sapevo, te l’avevo detto…”. Se ne faranno una ragione quelli che già minacciavano ricorsi per bloccare i campionati, che pregustavano la possibilità di andare in B al posto della Salernitana, salvo poi prendere atto della realtà e riporre i sogni di gloria nel cassetto. Se ne faranno una ragione quelli abituati ad andare avanti a spallate, fondando il proprio successo sulle disgrazie altrui. Magari, poi, qualcuno dovrà chiedere scusa per aver approfittato di una situazione torbida per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. Perchè, come più volte è stato sottolineato, il presunto coinvolgimento della Salernitana di Lotito e Mezzaroma nell’inchiesta della Procura di Catanzaro relativa al calcioscommesse era una grossa montatura, una bufala, ovviamente non frutto di equivoci ma studiata a tavolino. Un attacco mediatico dei più beceri nei confronti di Claudio Lotito, personaggio scomodo ed inviso a tanti, contro cui si è pronunciato, pur senza citarlo direttamente, anche Matteo Renzi citando Carpi e Frosinone in un’intervista radiofonica quasi a voler prendere le distanze da chi, Lotito appunto, era stato massacrato mediaticamente per aver espresso delle opinioni sulla promozione di due club che non hanno certo oceanici bacini di utenza. La potremmo definire una “bischerata”, se non fosse che certe dichiarazioni sono state gravi perchè basate su fatti inconsistenti. Se la Salernitana non fosse appartenuta a Lotito, non avrebbe fatto notizia o quanto meno non si sarebbe dato tanto risalto alle parole di personaggi totalmente estranei al club. La scarcerazione del ds della Neapolis, Ciccarone, quella del tecnico del Barletta, Corda, sono fatti che in queste ore non hanno avuto lo stesso risalto mediatico che si è dato, invece, ai pizzini, alle mezze frasi su cui qualcuno ha costruito castelli di sabbia, provando in tutti i modi a tirar dentro la Salernitana. Una tempesta in un bicchiere d’acqua, tanto rumore per nulla. Il caso si sgonfia, con buona pace di chi ci ha marciato sopra. Storie tutte italiane, scandali al sole che evaporano presto come le speranze di chi sperava di sferrare un duro colpo a Lotito ed alla Salernitana.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*