IL CALENDARIO INCALZA: LUNEDI’ C’E’ IL PARMA ALL’ARECHI

Sul treno della notte che ha riportato la squadra in città, Stefano Colantuono avrà avuto modo di analizzare a caldo la sconfitta del Picco e, magari, di dare un’occhiata al Parma, prossimo avversario della Salernitana, che ieri sera ha pareggiato in casa con il Venezia. All’Arechi, tra due giorni, si affronteranno due squadre in difficoltà. La Salernitana, otto punti nelle nove gare del nuovo corso tecnico, ed il Parma, che non vince da tempo e rischia di perdere posizioni nella lotta playoff, hanno bisogno di svoltare e lunedì sera solo una potrebbe riuscirci. Per la gara con i ducali Colantuono difficilmente avrà a disposizione Rossi, per cui in attacco la scelta sarà tra la conferma di Bocalon, che non segna da oltre due mesi e che al Picco ha fallito un’occasione ghiottissima per sbloccarsi, o l’impiego da punta centrale di Palombi. Il tecnico granata dovrebbe tornare al tridente, rilanciando Sprocati dal primo minuto. L’attaccante lombardo potrebbe non essere il solo ex del Parma a giocare in prima linea, visto che potrebbe esserci spazio dal primo minuto anche per Rosina, che anche a La Spezia ha confermato di essere abbastanza ispirato e tonico dal punto di vista fisico. Tridente in avanti, mentre il dubbio potrebbe riguardare l’assetto di centrocampo e difesa. La linea a tre continua a sbandare e non è detto che sia la soluzione più sicura e logica contro una squadra, il Parma, che gioca con un solo attaccante centrale. Colantuono potrebbe pensare alla difesa a quattro con Casasola a destra e Pucino a sinistra, laddove Vitale non dà garanzie in fase di copertura. Al centro potrebbero rivedersi Schiavi e Mantovani, visto che Tuia e Monaco non hanno convinto al Picco. In mediana, Ricci e Minala dovrebbero essere confermati. Della Rocca e Signorelli potrebbero giocarsi il ruolo di playmaker. Occhio alla variabile Zito che p0trebbe agire da mezz’ala nel caso in cui Ricci fosse schierato, come accaduto ieri, da perno centrale. Con il 3-4-3, invece, proprio l’ex irpino potrebbe rilevare Vitale a sinistra con Ricci e Minala in mezzo e Pucino a destra. Due giorni per pensarci, due giorni per trovare la quadra. Colantuono e la squadra non hanno molto tempo per ricaricare le pile e preparare il prossimo match, ma la priorità è un’altra: ora società, tecnico e squadra devono calarsi nei panni di chi ha un disperato bisogno di punti per tirarsi fuori dalle secche della bassa classifica.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*