CAMORRA, MOCERINO: ” DA MUSEO DI SALERNO BATTAGLIA ALLA LEGALITA’ “

“L’iniziativa messa in campo dai musei ecclesiastici italiani e’assolutamente condivisibile, da sostenere ed accompagnare. Avviamo, insieme, un percorso”. Così a Salerno il presidente della Commissione regionale Anticamorra e Beni Confiscati della Campania, Carmine Mocerino che ha partecipato alla conferenza stampa celebrata in occasione dell’arrivo dell’opera d’arte commissionata a Claudio Parmiggiani. L’opera, che farà il giro del Paese per arrivare a Palermo nella casa museo di don Peppino Puglisi, ha un forte valore simbolico ed è nata da una iniziativa dell’Amei. “La battaglia della legalità – ha sottolineato Mocerino- passa attraverso i simboli, le operazioni concrete e la collaborazione fra i diversi protagonisti. Le Istituzioni laiche e religiose. Nella attività di denuncia e prevenzione la Chiesa, il mondo ecclesiastico, le straordinarie esperienze che ruotano in questo campo, sono insostituibili”. “Don Giuseppe Puglisi – ha ricordato – è stato il primo martire della Chiesa ucciso dalla mafia. Il suo insegnamento, la sua passione, il suo coraggio rappresentano una stella polare non solo per la Chiesa ma per le Istituzioni e sopratutto per i nostri giovani”. All’ iniziativa erano presenti il giornalista Gaetano Amatruda, il direttore del Museo, Don Luigi Aversa, il responsabile regionale Amei, Roberto Sasso, il rappresentante della Fondazione Polis e referente regionale di Libera, Fabio Giuliani e l’assessore del Comune di Salerno, Maria Rita Giordano. “Nelle battaglie contro la criminalità, nelle iniziative di sensibilizzazione e promozione noi ci siamo sempre” ha sottolineato l’assessore Giordano. “Una grande iniziativa – ha ricordato Don Luigi Aversa – della Chiesa salernitana e del Museo. Un’opera che vuole far riflettere, educare. Muovere le coscienze”

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*