CORONAVIRUS, MUORE 52ENNE CARABINIERE

È morto la scorsa notte in ospedale a Napoli il luogotenente Raffaele Palestra, carabiniere in servizio presso il Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Salerno. Il militare è spirato all’età di 51 anni a causa delle complicanze di una polmonite da coronavirus. Dal 17 marzo, dopo che era risultato positivo al virus, era stato ricoverato in ospedale. Residente nel comune di Cava de’ Tirreni, il militare era entrato nell’Arma nel 1987 e da pochi mesi era arrivato al Nucleo Investigativo di Salerno, dopo aver trascorso un lungo periodo presso i Nuclei Ispettorati del Lavoro di Firenze, Caserta e Salerno. Ha prestato servizio anche presso la stazione di Agnone e presso la locale Aliquota Radiomobile. Il Comandante Generale e tutta l’Arma si sono stretti intorno alla famiglia, alla moglie e in particolare ai due figli.

La notizia della morte del luogotenente dei carabinieri Raffaele Palestra, ieri sera è stata immediatamente appresa dai militari dell’arma e dalle altre forze di dell’ordine. Prima della mezzanotte, con un’iniziativa spontanea, le volanti della Polizia di Stato con i lampeggianti delle sirene accese si sono fermate dinanzi al Comando Provinciale dei Carabinieri di Via Mauri a Salerno per solidarietà all’Arma che ha perso uno dei suoi uomini. Un momento pieno di emozione e commozione che ha visto in prima linea per il saluto dinanzi all’ingresso della Caserma il colonnello Gianluca Trombetti comandante provinciale dei carabinieri di Salerno.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*