CORONAVIRUS: SUMMIT DEI SINDACI IN PROVINCIA –

“Garantire un corretto circuito informativo inter-istituzionale, armonizzare gli interventi delle Istituzioni e, in particolare dei sindaci, che dovranno attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dalle autorità competenti in materia sanitaria nonché alle disposizioni del Governo e della Regione Campania“. È questo l’obiettivo dell’incontro convocato presso Palazzo

Sant’Agostino questa mattina dal presidente della provincia Michele Strianese e dal prefetto di Salerno Francesco Russo. Sono stati circa 80 i sindaci che hanno risposto presente all’appello che mira ad istituire una cabina di regia unica, tra i presenti il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, il vice presidente della Provincia Carmelo Stanziola, i delegato ANCI, Mimmo Volpe, sindaco di Bellizzi e Stefano Pisani di Pollica, il primo cittadino di Nocera Superiore, Giovanni Maria Cuofano, di Baronissi,

Gianfranco Valiante, di Sarno, Giuseppe Canfora, di campagna Roberto Monaco, di Eboli, Massimo Cariello. La riunione è stata allargata ai rappresentati dell’Asl. La cabina unica di regia avrà lo scopo di gestire al meglio in solo l’aspetto medico/epidemiologico e contenere quindi al minimo la diffusione del virus, “ma anche l’aspetto psico-sociale cioè la percezione del rischio che non va sottovalutata“. E in questi primi giorni di emergenza quello che è stato chiaro infatti sono due aspetti : la scelta di alcuni primi cittadini di corse in avanti, come quelle di chiudere le scuole ed agire in maniera solitaria, che ha generato disagi. E poi la paura. Salerno, come provincia al momento con un solo caso accertato, deve combattere soprattutto contro la psicosi da contagio che sul fronte turistico ha fatto registrare le prime conseguenze.

Autore dell'articolo: Monica Di Mauro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*