CORRUZIONE: ARRESTATI UN IMPRENDITORE E TRE FUNZIONARI COMUNALI

Operazione all’alba dei carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania che hanno eseguito quattro misure cautelari. Gli uomini, agli ordini del comandante Mennato Malgieri, hanno tratto in arresto tre funzionari comunali e un imprenditore.
L’attività investigativa ha interessato i comuni di Torchiara, Castellabate, Cannalonga e Santa Marina. L’accusa sarebbe di istigazione alla corruzione nell’ambito di una gara d’appalto.A denunciare il tutto un funzionario del Comune di Pollica, che i tre avrebbero tentato di corrompere per essere nominati nella commissione di gara di un appalto pubblico. L’imprenditore coinvolto è Vincenzo Cammarota, titolare di un’impresa edile di Omignano che svolge lavori pubblici a livello nazionale.
In carcere è finito l’ing. Carmine Del Verme, responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di Santa Marina e Torchiara. Del Verme figura tra i cinque tecnici selezionati dall’ing. GianVito Bello, funzionario apicale dell’Area VI Lavori Pubblici del Comune di Capaccio Paestum, per la direzione, la sicurezza e la contabilità dei lavori in Via Nobel: un appalto di € 19.466,00 aggiudicato allo stesso Del Verme con il ribasso del 3%; direttore dei lavori e progettista anche in altri comuni cilentani, è il marito di una dipendente della Paistom che svolgeva compiti di supporto all’ufficio tecnico del Comune di Capaccio Paestum.

Autore dell'articolo: Monica Di Mauro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*