ELEZIONI E REFERENDUM. AI SEGGI CON LE REGOLE ANTI-COVID –

Avviata da questa mattina nei locali delle sezioni elettorali la consegna del materiale, degli oggetti e delle carte occorrenti per la votazione e lo scrutinio, necessarie per le operazioni di voto nelle 152 sezioni del territorio del Comune di Salerno. Se per gli addetti ai lavori

una routine che precede l’insediamento dei seggi dei presidenti e degli scutatori per gli elettori invece questa tornata elettorale per il referendum e le amministrative sarà un appuntamento unico nella storia. Per la prima volta alle urne elettori e componenti dei seggi indosseranno la mascherina, si serviranno di percorsi percorsi dedicati e distinti di ingresso e di uscita. Sono le votazioni targate 2020 ai tempi del covid-19 che vedrà anche alcuni seggi speciali deputati a raccogliere il voto delle persone attualmente positive con l’ausilio di personale sanitario e medico e della protezione civile. Ci saranno nuove regole, si preannuncia una tornata elettorale difficile, anche con la possibile assenza di  scrutatori in fuga per il rischio Covid-19. Si temono inoltre code ai seggi per i controlli di rito. Elettori e componenti dei seggi devono indossare la mascherina. Bisognerà indossare i guanti per le operazioni di spoglio delle schede.
Sono previsti percorsi dedicati e distinti di ingresso e di uscita identificati con opportuna segnaletica nonché operazioni di pulizia dei locali, disinfezione delle superfici di contatto come tavoli e cabine elettorali. Inoltre, per evitare assembramenti nei seggi elettorali, dovrà essere previsto il contingentamento degli accessi nell’ edificio.  Nei seggi che prevedono più sezioni elettorali, al fine di evitare la formazione di assembramenti, deve essere prevista aree di attesa all’esterno.
Al momento dell’accesso nel seggio, l’elettore dovrà procedere alla igienizzazione delle mani con gel idroalcolico messo a disposizione in prossimità della porta. Quindi l’elettore, dopo essersi avvicinato ai componenti del seggio per l’identificazione e prima di ricevere la scheda e la matita, provvederà ad igienizzarsi nuovamente le mani. Completate le operazioni di voto, è consigliata una ulteriore detersione delle mani prima di lasciare il seggio.
Come da decreto-legge del 14 agosto 2020 al fine di prevenire i rischi  di  contagio,  nonché  assicurare  il pieno esercizio dei diritti civili e politici, limitatamente alle consultazioni elettorali e referendarie dell’anno  2020,  l’elettore, dopo essersi recato in cabina ed aver votato e ripiegato  la  scheda, provvede ad  inserirla  personalmente  nell’urna.  Bisognerà evitare di uscire di casa e recarsi al seggio in caso di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37,5°C; non essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni; non essere stati a contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni. Per Queste ragioni, il Comitato tecnico scientifico non ritiene necessaria la misurazione corporea durante l’accesso ai seggi.

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*