EMERGENZA IDRICA NEL VALLO DI DIANO

Rubinetti a secco nei comuni salernitani di Caggiano, Polla, Pertosa, Salvitelle, San Pietro al Tanagro e Sant’Arsenio. Motivo: la mancata fornitura di acqua da parte degli impianti idrici il cui cattivo funzionamento è causato anche dalla protesta dei dipendenti dell’impianto in agitazione per la loro precaria situazione occupazionale. L’emergenza idrica riguarda migliaia di cittadini, tant’è che il sindaco di Sant’Arsenio, Donato Pica, attraverso una nota stampa, riferendo di aver “informato personalmente e direttamente la Procura della Repubblica di Lagonegro ravvisando l’interruzione di pubblico servizio da parte degli operai degli impianti”. Nella stessa nota, Donato Pica informa che ha inoltrato formali istanze per l’emergenza verificatasi ai Vigili del Fuoco di Sala Consilina, alla Prefettura di Salerno ed all’Esercito. L’emergenza idrica nelle ultime ore si è resa ancora più grave a causa del gran caldo che interessa il Vallo di Diano con temperature che superano i 33 gradi.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*