ESODO, TRAFFICO INTENSO E TRENI AFFOLLATI –

Oggi è la giornata da bollino nero su strade e autostrade italiane, ampiamente annunciata a inizio stagione. Sabato di partenze quest’oggi per mete estive di mare come di montagna, contrassegnato da bollino nero. Molti cittadini nelle settimana che si apre tra le piu’ gettonate prima di ferragosto si sono messi in strada per raggiungere le principali località delle vacanze, soprattutto le località balneari. Per la maggior parte degli italiani, infatti, le ferie estive cominciano proprio da questo weekend.

Sebbene stamani la circolazione sulle autostrade del salernitano sin dalle prime ore è apparsa abbastanza scorrevole non sono mancate code sull’A30 alla barriera di Mercato San Severino in uscita verso la A2. Traffico intenso invece sull’A2 del Mediterraneo tra Salerno e Lagonegro in direzione sud, con code tra Polla e l’area di servizio di Sala Consilina.

Rispetto agli anni passati sicuramente non ci sono più le partenze di massa di una volta, ma il traffico è comunque intenso, oggi come domani, giorni indicati in rosso come date di principale partenza. E se negli anni passati le auto restavano imbottigliate in autostrada anche per ore oggi dopo i lavori di ammodernamento dell’A2 resta principalmente un ricordo. Non sarebbe stato ottimale con il gran caldo di questi giorni sopravvivere al traffico. Ma non è andata meglio però a quanti hanno scelto di viaggiare su ferro invece in auto. Da stamattina un po’ ovunque nelle stazioni ferroviarie del salernitano vengono segnalati vagoni affollati senza aria condizionata con difficoltà per i viaggiatori Diversi disagi sono stati segnalati in particolare sulla linea Salerno – Caserta. Il numero delle carrozze è ridotto e i viaggiatori sono costretti a viaggiare in pochissimo spazio, in piedi e in situazioni al limite della sicurezza.

Diverse persone per il caldo hanno accusato malori. Grande affluenza anche sui treni che raggiungono la costiera cilentana dove è stata messa a disposizione anche un’ambulanza dell’Humanitas per meglio gestire velocemente sul posto i continui malori dei viaggiatori che vengono segnalati.

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*