EX HOTEL K, DUE CONDOMINI, DUE VITE DIVERSE –

Che l’ex Hotel K fosse destinato ad una nuova vita era noto a tutti, ma che una costola dell’ex struttura alberghiera oggi ribattezzata Residence Arechi era stata utilizzata per incontri a pagamento non era proprio di dominio pubblico se non fossero sopraggiunti i Carabinieri della stazione di Salerno per porre i sigilli dopo aver scoperto incontri hard. Il blitz che dei militari dell’arma nelle stanze dei mini alloggi di Via Madonna di Fatima dove sono state trovate tre prostitute, due brasiliane ed un’italiana, ha portato alla luce vicoli “particolari” del quartiere Pastena. La notizia ha sorpreso tanti residenti ma in modo particolare quanti abitano nell’edificio dell’ex Hote k che dopo un importante intervento di ristrutturazione è stato destinato ad unità immobiliari acquistate o fittate. Tant’è come tengono a precisare i condomini sono due gli ingressi, come se fossero due scale, uno denominato Residence Arechi in via Madonna di Fatima dove c’è stato il blitz, l’altro Residence Napoli con ingresso in Via Donato Somma, due proprietà, e due vite completamente diverse.

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*