FABIANI DEVE SFOLTIRE I RANGHI: TANTI GLI ESUBERI

L’altra faccia del mercato, ovvero le cessioni. Sfoltire i ranghi è l’operazione più complicata e, negli anni, lo è diventata ancor di più perchè molti club non possono permettersi di pagare ingaggi ritenuti pesanti e, di conseguenza, chi ha a busta paga calciatori titolari di contratti lunghi ed onerosi deve muoversi entro paletti rigidi per non sforare il monte ingaggi. La Salernitana ne sa qualcosa avendo in organico calciatori che non rientrano nei piani, ma che sono difficili da piazzare. Da tempo il club granata prova a cedere Antonio Zito che lo scorso anno fu vicino al Pisa, salvo poi restare in granata. L’ex Avellino è all’ultimo anno di contratto con il club granata e questo potrebbe rendere più facile le cose, anche se l’ingaggio che percepisce non è alla portata di molti, specie in serie C dove vanta diversi estimatori, Casertana su tutti. Più complessa ancora la situazione di Franco Signorelli, più giovane di Zito ma, come il mancino partenopeo, reduce da una stagione con più bassi che alti e, per giunta, titolare di altri due anni di contratto. Col suo agente, Mario Giuffredi, si sta ragionando sul futuro del venezuelano. In bilico Odjer, legato alla Salernitana fino al 2o20. L’ex Catania piace al Livorno che, però, ora ha altri problemi da risolvere e non può affondare il colpo. Tra i calciatori che potrebbero rappresentare un fardello per le casse granata c’è Giuseppe Rizzo, ingaggiato lo scorso settembre con un contratto triennale e ceduto in prestito, a gennaio, al Catania. Come lui sono rientrati dai prestiti i vari Kadi,  Cicerelli, Alex e Roberto che dovranno essere ricollocati altrove. Ha un altro anno di contratto Di Roberto, che non rientra nei piani. Scadenza 2019 anche per Vitale, che ha diverse offerte, e Pucino, che attende il rinnovo ma è corteggiato da alcuni club di B, Cremonese e Brescia, che, intanto, ha preso l’ex granata Donnarumma, su tutti.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*