IN FIAMME ANCHE L’OASI DI PERSANO

Nelle ultime dodici ore, una sessantina gli interventi per roghi sterpaglie in tutta la provincia. Nella notte, a Campagna è stato domato un incendio molto esteso nei pressi del vecchio tratto autostradale. Nella stessa zona, nell’Oasi Wwf di Persano, sono ancora presenti alcuni focolai. Una parte del canneto, circa 15 ettari, è andata in fumo. Al momento le squadre di spegnimento si stanno aprendo un varco per estinguere gli ultimi focolai al fine di evitare che raggiungano la parte boschiva, causando un danno ancor maggiore al prezioso habitat naturale dell’area. Critica la situazione a Capezzano dove le fiamme lambiscono case e capannoni e dove stanotte sono state inviate cinque squadre dei vigili e tre autobotti del Comando di Salerno. Altri incendi anche a Cava de’ Tirreni, Maiori e Tramonti. Nella sala della giunta del Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni, ospiti del sindaco Vincenzo Servalli, si sono riuniti alcuni sindaci della zona (tra gli altri Amalfi, Scala, Positano, Maiori, Minori, Roccapiemonte, Praiano, Vietri sul Mare) per richiedere al pòrefetto di Salerno, Salvatore Malfi, una convocazione urgente, con il coinvolgimento della Regione e della Provincia, per discutere delle misure da adottare in termini di risorse economiche e di interventi di prevenzione del rischio idrogeologico e per inoltrare la richiesta al Governo dello Stato di calamità. Oltre alla Costiera Amalfitana, è stata colpita anche quella Cilentana, sulla Mingardina e Palinuro. Questa mattina, intorno alle 8, sono stati inviati i Dos, (direttori delle operazioni spegnimento) dei Vigili del Fuoco a coordinare i mezzi aerei sulla zona di Capezzano, Monte Stella, Monte Tubenna e Maiori. Almeno tre canadair e un elicottero stanno operando in questo momento.

Autore dell'articolo: Marcello Festa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*