GRANATA: PARTITA DOPPIA. BUONE NOTIZIE DALL’INFERMERIA

Si svuota l’infermeria, Ventura torna al passato e deve decidere chi affiancare a Milan Djuric, il suo attuale miglior bomber. Buone notizie dagli esami diagnostici a cui si è sottoposto ieri Emanuele Cicerelli: la risonanza magnetica ha scongiurato problemi che avrebbero imposto una prognosi ben più lunga del previsto. L’ex Foggia sta meglio e potrebbe addirittura sperare di raccogliere una convocazione per venerdì prossimo al Comunale di Chiavari con l’Entella. Anche Micai si è allenato e le sue chance di tornare tra i pali sono in netto rialzo. In gruppo si è rivisto pure Cristiano Lombardi che salterà comunque la trasferta ligure per squalifica, ma dovrebbe essere disponibile già per il match casalingo con la Cremonese di lunedì prossimo all’Arechi. Smaltiti i lievi problemi fisici anche per Maistro e Giannetti. Fin qui le notizie, finalmente buone, dall’infermeria. Sul fronte squisitamente tecnico, invece, pare che Ventura sia seriamente intenzionato a tornare al passato. Si torna al 3-5-2. Si torna alla vecchia guardia e alle vecchie abitudini. Venerdì sera contro l’Entella, il trainer granata si schiererà con il 3-5-2 contro l’undici di Boscaglia. Micai si riprenderà il posto tra i pali. Davanti all’ex Bari agiranno Aya, uno tra Billong e Migliorini (molto dipenderà dalle condizioni fisiche di quest’ultimo) e Jaroszynski. A centrocampo, invece, Kiyine dovrebbe essere dirottato come quinto di destra (a meno che non si registri un clamoroso recupero in extremis di Cicerelli talmente forte da farlo partire dall’inizio) con Lopez dalla parte opposta e la linea mediana composta da Akpa Akpro, Dziczek e Maistro. In attacco, il tandem Djuric-Gondo. Quest’ultimo ha scontato il turno di squalifica al pari di Jallow che partirà ancora dalla panchina per essere eventualmente impiegato a partita in corso.

Dopo il pareggio con il Pisa all’Arechi, la Salernitana deve provare a dare una sterzata in trasferta dove finora ha stentato e non poco. Un solo punticino racimolato nelle ultime 4 gare esterne dei granata. L’ultimo blitz risale alla prima di ritorno con i granata capaci di espugnare l’Adriatico di Pescara. Era il 19 gennaio scorso. Tre mesi dopo l’interruzione per Covid, la ripartenza ha avuto le spalle larghe di Djuric. Il centravanti sabato scorso con il Pisa ha realizzato il gol del moentaneo vantaggio, raggiungendo la fatidica doppia cifra che non aveva mai toccato in carriera. Ventura adesso cerca un partner per il gigante di Tuzla dal primo minuto oppure a gara iniziata, nella sfida all’Entella che i granata affronteranno con il lutto al braccio per onorare la memoria di Pierino Prati, golden boy della Salernitana che, allenata da Tom Rosati, ottenne la promozione in Serie B, nella stagione 1965/1966. Gondo è il favorito a fare coppia con Djuric in attacco.

Dalla partita di Chiavari a quella dei contratti e dei bilanci. La Salernitana deve far firmare un’estensione del contratto ai giocatori in prestito (Capezzi, Jaroszynski) e prolungherà i vincoli di Heurtaux e Mantovani. Entro il 15 luglio, salderà stipendi di marzo, aprile e maggio a tesserati (Lazzari, collaboratori di Ventura, fisioterapisti, alcuni dirigenti) che hanno un montante annuo inferiore ai 28mila euro lordi. Entro il 30 giugno, giorno dell’approvazione della trimestrale al 31 marzo che scadeva il 31 maggio ed è stata prorogata, riceverà l’ultima fetta di contributi Lega per marzo, aprile e maggio. Entro il 16 giugno ha pagato IVA e anticipi IRAP (esborso complessivo superiore ai 150mila euro). Senza incassi e senza pubblico, spera di poter riportare tifosi allo stadio per l’ultimo spezzone di campionato ma dipende dalle decisioni del governo. Per la parte di abbonamento non goduta proporrà voucher o sconti sulla tariffa della prossima stagione. Il Collegio di garanzia del Coni ha respinto il ricorso di Trapani e Cosenza sulle “modalità di prosecuzione e di conclusione del campionato di Serie B e  di definizione degli esiti della stagione sportiva 2019/2020”.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*