INCENDIO A SARNO, AGIRE SUBITO PER LA PROTEZIONE –

Il fronte dell’incendio e la sua rapida diffusione difficilmente fa pensare al destino cinico e baro. Sara’ la magistratura a fare luce sui colpevoli ma chiunque sia stato l’incendio del Monte Saretto a Sarno e’ opera di gente senza scrupoli. Il sindaco di Sarno, Giuseppe Canfora, parla della mano di un imbecille che non è a conoscenza di leggi che impediscono qualsiasi tipo di edificazione sulla collina che protegge Sarno. “Dopo le fiamme, ora è il momento di intervenire nella messa in sicurezza della montagna, intervenire presto e bene. Con l’arrivo delle prime piogge autunnali, che in seguito anche ai cambiamenti climatici in atto, negli ultimi anni si presentano in modo violento e rapido, la reale preoccupazione é che si possano generare potenziali

eventi franosi ancor più visto la mancanza di copertura vegetale distrutta dal fuoco che ha colpito il monte Saretto”. A chiederlo è anche Legambinete che invoca la costituzione di un tavolo istituzionale tra Ministero Ambiente, Regione Campania , comune e protezione civile per mettere in atto tutte le procedure e le azioni per bonificare l’area colpita dalle fiamme e mettere in sicurezza la montagna.
Reazioni e critiche arrivano dall’opposizione. “L’ambiente rappresenta la criticità assoluta di questa città e quanto accaduto al monte Saretto ne è la dimostrazione. Se il tavolo permanente sull’ambiente si fosse insediato, senza aspettare il consiglio monotematico di mercoledì, sicuramente l’incendio ci sarebbe stato lo stesso anche se almeno si sarebbe potuto lavorare sulla prevenzione. Questo spiega solo una cosa: nonostante il famoso programma dei primi 100 giorni questa amministrazione comunale è ferma a Sarno”.Così Anna Robustelli, consigliera comunale di opposizione, interviene sul rogo che ha devastato il monte Saretto portando all’evacuazione di una parte della città di Sarno. Ad intervenire anche il Senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone, che ha dichiarato: “ho rivolto un’interrogazione ai Ministri Lamorgese e Costa perché i gravi fatti di Sarno meritano l’attenzione del Governo. È un’autentica vergogna in cui vanno chiarite le responsabilità e puniti in maniera esemplare i colpevoli. Non è la prima volta che si propaga un incendio sui monti che dominano la città di Sarno e non si può più restare a guardare. Serve una risposta ferma dello Stato.”

 Entra a far parte della CHAT di TV Oggi Salerno


NOTE SUI COMMENTI
L'area dei commenti vuole fornire agli utenti di questo sito la possibilità di esprimere la propria opinione su vari argomenti.
Questo però deve avvenire nel pieno rispetto del vivere civile e del buon gusto.
Pertanto è assolutamente vietato inserire messaggi dal contenuto minaccioso, insultante, diffamatorio, ingiurioso, osceno, volgare, offensivo, pornografico, sacrilego, sessualmente esplicito o indecente, e ogni quant'altro costituisca di per sé o induca ad atti illeciti, comporti responsabilità civile o che in qualunque altro modo violi qualsiasi legge locale, regionale, nazionale od internazionale.
Ciò nonostante gli amministratori di questo sito non possono essere ritenuti responsabili di come, dove e da chi questo forum viene utilizzato in quanto non sono nella possibilità concreta di esercitare un controllo diretto sugli stessi.
Chiunque però dovesse riscontrare contenuti non in linea con i principi fin qui descritti può segnalarceli all'indirizzo redazione@tvoggisalerno.it per la rimozione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Author: Monica Di Mauro

2024 stories / Browse all stories

Related Stories »

meteo
Meteo Salerno
#pubblicità#

POP UP BUONO SCONTO