LA DOPPIA SFIDA DI SPROCATI

E’ uno dei giocatori più incisivi e decisivi del campionato e nella hit dei tifosi granata occupa stabilmente i primi posti: Mattia Sprocati da Monza non è più il talento grezzo all’eterna ricerca di quella continuità di rendimento che era il suo punto debole, ma è diventato un punto di riferimento per i compagni di squadra ed una pedina fondamentale per Bollini. Può cambiare il modulo, ma Sprocati c’è sempre, o quasi. E, quando parte dalla panchina, come a Parma, gli basta un tempo per essere decisivo. Trequartista o esterno d’attacco, l’ex Perugia e Crotone ha la capacità di saltare l’uomo che fa sempre la differenza. Ed a questa unisce progressione ed abilità a calciare con entrambi i piedi. La Salernitana se lo gode anche in previsione, chissà, di una nuova plusvalenza di mercato, visto che il suo cartellino è stato riscattato ad un prezzo molto vantaggioso la scorsa estate. Sprocati veste granata dal mese di gennaio, quando giunse in prestito con diritto di riscatto dalla Pro Vercelli, che era allenata da quel Moreno Longo che ora siede sulla panca del Frosinone e che sa bene che domani per i suoi sarà dura contenere il suo ex calciatore che nello scorso campionato gli regalò una gioia nella serata in cui la Pro Vercelli fu di scena all’Arechi, segnando il gol del pari. Domani Longo e Sprocati saranno avversari e per l’attaccante granata sarà una partita speciale non solo perchè ritroverà un suo ex allenatore, ma anche perchè vorrà bissare la splendida prova di Avellino, condita da un gol e da un assist, e cercherà il secondo gol di fila nella sua stagione, cosa che ancora non gli è riuscita. In campionato, infatti, Sprocati ha fatto centro contro Pescara, Parma ed Avellino ma non è mai andato a segno in due gare di fila. Domani, contro il Frosinone, proverà a sfatare il tabù. Per far gioire ancora i tifosi granata.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*