LA GUARDIA DI FINANZA DI SALERNO SCOPRE UNA FALSA CIECA. DAL 2013 PERCEPIVA UN’INDENNITA’ DI 700 EURO AL MESE –

Per l’Inps era cieca e per questo motivo una donna di 66 anni percepiva un’indennità di 700 euro al mese. Una pensione riservata ai ciechi assoluti che ha incassato per 7 anni consecutivi. Ma la signora però faceva la spesa, si recava nei
negozi per fare acquisti, camminava speditamente senza alcuna limitazione invalidante. Che la sua situazione fosse una finzione è stata confermata ha un’indagine della Guardia di Finanza di Salerno , che su disposizione della Procura della Repubblica di Salerno, ha eseguito un decreto di sequestro preventivo per equivalente finalizzato alla confisca, emesso dal Tribunale di Salerno, per un importo complessivo di oltre 73 mila euro, relativo a beni e denaro nella disponibilità della signora V.C., di anni 66.

La donna è ora indagata per il reato di truffa aggravata ai danni dell’INPS, è stata incastrata dall’attività investigativa dei militari del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Salerno, con pedinamenti, appostamenti e videoriprese, che hanno consentito di documentare che 66 enne , V.C. conduceva in realtà una vita del tutto normale,

incompatibile con la patologia a lei riconosciuta e che quindi la donna aveva percepito indebitamente per oltre sette anni l’indennità di accompagnamento pari a 700 euro mensili riservata ai ciechi assoluti.

Non è la prima volta che la guardia di Finanza porta alla luce truffe come queste. le indagini proseguono ora anche grazie alla collaborazione dell’Inps per accertare se ci sono altre responsabilità di persone che hanno contribuito all’ottenimento dell’invalidità per cecità della donna.

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*