LA SALERNITANA SI FERMA AD EMPOLI SOTTO I COLPI DELL’EX RODRIGUEZ

La doppietta dell’ex più recente e meno atteso, forse, conferma l’Empoli in vetta e condanna la Salernitana alla sconfitta, la prima di un mese di marzo assai positivo sul piano del risultato e delle prestazioni. Perso Tuia per una colica renale, Colantuono rilancia Schiavi in difesa dove Vitale rimpiazza Pucino. L’ex Ternana disputa un buon primo tempo, ma poi torna ad essere preda di errori potenzialmente letali in disimpegno ed induce il trainer laziale a sostituirlo con Popescu nella seconda parte della ripresa. In mediana torna Odjer dal primo minuto mentre Kiyine avanza nel tridente in luogo dell’acciaccato Di Roberto. Pur senza mai tirare in porta, la Salernitana dà la sensazione di poter far male all’Empoli nei primi quarantacinque minuti in cui fraseggia con disinvoltura ed arriva spesso al cross o a provare la combinazione nello stretto al limite dell’area toscana. Bocalon è in riserva dopo aver speso tante energie nelle gare precedenti e non ha il guizzo vincente su un paio di palloni che arrivano dalle sue parti. per di più, l’ex Alessandria accusa pure un problema muscolare che lo costringerà ad uscire nella ripresa. Sprocati e Kiyine giocano molti palloni, ma non riescono a saltare l’uomo laddove servirebbe. La Salernitana sta bene in campo e non ha timori di sorta nei confronti della capolista che crea la palla gol più ghiotta sul finire della prima frazione: Donnarumma va al tiro dalla distanza, Radunovic non trattiene e sulla ribattuta Caputo calcia di forza trovando solo il palo. Il pericolo scampato spaventa la Salernitana che inizia con meno baldanza la ripresa concedendo il pallino del gioco ai locali. L’Empoli spinge ma non sfonda e perde Donnarumma per un problema muscolare. L’ingresso di Rodriguez si rivelerà decisivo. Lo spagnolo è bravo a saltare alle spalle di Schiavi e ad incornare alla perfezione, infilando Radunovic sul primo palo. Dopo Palombi, entra anche Rossi per l’assalto finale granata che, però, non produce occasioni nitide. Sbilanciata in avanti, la squadra di Colantuono incassa anche la seconda rete dell’Empoli, firmata ancora da Rodriguez che si fa trovare pronto sul suggerimento di Caputo. L’Empoli si conferma la favorita per la promozione diretta, la Salernitana esce a testa alta dal confronto e vede la salvezza a portata di mano anche grazie ai risultati maturati sugli altri campi.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*