IL LICEO SEVERI SENTINELLA DI LEGALITA’ CONTRO IL BULLISMO –

E’ importante la sinergia tra le Istituzioni per combattere il bullismo nella Scuola. Giornata particolarmente intensa quella di questa mattina che ha visto come protagonisti i giovanissimi liceali nell’auditorium del Liceo Scientifico Francesco Severi di Salerno dove si è svolto il convegno su Bullismo e Cyberbullismo che ha ospitato esperti di spessore che parlando ai giovani hanno offerto anche possibili soluzioni per prevenire e contrastare questi due gravi fenomeni.

Il bullismo e cyberbullismo esistono. Il 56% dei ragazzi hanno assistito a fenomeni di bullismo, il 16% coloro che hanno subito, il 12 % ha attivato comportamenti da bullo. Questi i dati di partenza di un’indagine fatta dall’ASL di Salerno portati all’attenzione dei presenti da Rosa Maria Zampetti, dirigente settore adolescenza dell’Asl di Salerno. I pericoli della rete aumentano esponenzialmente per chi è privo di adeguate conoscenze e affronta con superficialità uno strumento comunicativo che ogni giorno diviene più efficiente dal punto di vista tecnologico ma, contemporaneamente, si fa anche più complesso e rischioso da gestire. E’ quanto invece ha sottolineato il Questore di Salerno Pasquale Enrico che è intervenuto nel dibattito introdotto dalla dirigente scolastica Barbara Figliolia.
Le vittime di bullismo, sottoposte a stress di tipo cronico, risultano essere a rischio di sviluppare diversi disturbi sia psichiatrici sia fisiologici. Essere vittime di bullismo durante l’infanzia comporta effetti a lungo termine come ha sottolineato il dr. Aldo Diavoletto Psichiatra dell’infanzia e dell’adolescenza del dipartimento di salute mentale dell’Asl di Salerno.

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*