LONGO, UNA NOMINA CHE SODDISFA TUTTI –

Una lunghissima e qualificata esperienza in funzioni apicali e direttive in vari comparti della sanità campana, un profilo di primissimo ordine che non ha spaccato ma che, anzi, è stato accolto con entusiasmo e soddisfazione. L’ex Direttore sanitario del Monaldi di Napoli, Giuseppe Longo, già sub-commissario sanitario alla Asl di Salerno, è il successore del defenestrato Nicola Cantone alla guida dell’azienda universitaria ospedaliera Ruggi d’Aragona. La Giunta regionale della campania presieduta dal governatore De Luca, come ampiamente previsto, ha nominato il nuovo manager che avrà il delicato e stimolante compito di proseguire il lavoro avviato dall’avvocato napoletano che, al netto delle questioni tecniche, oggetto

ora di un approfondito esame da parte dei legali, ha sicuramente ben operato nel periodo durante il quale è stato a capo dell’azienda universitaria salernitana. La scelta del governatore de luca, che si è preso il tempo necessario per non sbagliare la mossa anche in considerazione della delicatezza del momento, è ricaduta su una figura di primissimo piano della sanità campana, Longo, tra i numerosi incarichi rivestiti, può infatti vantare anche su una vasta competenza amministrativa maturata da funzionario dell’Arsan, l’agenzia regionale per la sanità, in cui ha ricoperto incarichi in diverse fasi ed in più momenti negli ultimi anni. La Regione Campania ha scelto il successore di Nicola Cantone. Il neo manager del Ruggi stava, in questa fase, dirigendo l’ospedale dei Colli, al suo posto è stato nominato il direttore sanitario Giuseppe Matarazzo. Con ansia, soprattutto da parte del personale sanitario, si attende ora l’insediamento alla guida dell’azienda universitaria, le prime mosse, i primi contatti con maestranze e medici, sul tavolo diverse questioni, tutte da affrontare con rapidità e decisione. Vietato perdere altro, prezioso, tempo.

Autore dell'articolo: Marcello Festa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*