LUCI SUL PRESENTE E SUL FUTURO

Che qualcosa non quadri a Palazzo di Città a Salerno, l’ha scoperto anche la seconda classificata nella graduatoria di assegnazione dell’intero progetto dell’evento Luci D’artista, la Blachere Illumination, che ha fatto ricorso al TAR impugnando l’aggiudica di circa 8 milioni di euro per tre anni chiedendone la sospensiva. Il comune di Salerno deve fare maggiore attenzione nelle procedure e nell’assegnazione delle gare per scongiurare fatti come questo che oggi creano solo un danno d’immagine alla città di Salerno. Lo ribadisce il Consigliere di “Salerno di Tutti”, Giampaolo Lambiase che sin da subito aveva sottolineato che la società vincitrice per quest’anno, e per i prossimi due, l’ideazione, il montaggio e lo smontaggio delle luminarie natalizie, la Iren Energia è socia della Salerno Energia Holding, fino a poco tempo fa a totale capitale pubblico. Lambiase registra oggi anche il supporto del partito di Rifondazione comunista che su questo modus operandi dell’amministrazione comunale è pronta ad opporsi da subito sia sul territorio con iniziative opportune e partecipate sia all’interno del Consiglio Comunale.

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*