LUNGOMARE COLOMBO. IL MARE DIVENTA MARRONE –

La protezione civile aveva lanciato l’allerta meteo gialla, ma invece i cittadini della zona orientale della città di Salerno si sono svegliati in allerta marrone. E’ il colore del mare di questa mattina sul tratto di litorale di via Lungomare Colombo dove

l’insistente pioggia delle ultime ore ha riproposto il tema dell’inquinamento. Una chiazza di colore marrone che presumibilmente si è creata per il sovraccarico di pioggia accumulata in uno scarico, poco distante dal Torrente Mercatello e dalle vasche di raccolta presenti in zona.
Una quantità di acqua consistente che confluisce nelle tubature delle fogne dove per scongiurare allagamenti si attiva il sistema del «troppo pieno» col risultato che in mare viene espulsa acqua mista con terriccio e liquami. Un episodio che ha destato grande attenzione da parte di residenti che invece in questi giorni, ed in modo particolare come conseguenza naturale del lockdown per il coronavirus, hanno potuto apprezzare una qualità delle acque cristallina, un mare di colore blu come non mai.
Non è la prima volta che si verifica un episodio del genere nel tratto di mare antistante il Lungomare Colombo dove sono presenti vasche di raccolta e depuratori, chiazze marroni che piu’ volte hanno spinto i residenti di Mercatello a segnalare questo tipo di eventi alla Capitaneria di Porto di Salerno. Non è da escludere che anche in questo caso sia stata richiamata l’attenzione delle istituzioni preposte ai controlli ed al prelievo delle acque.

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*