MALTEMPO, CRITICITA’ RIENTRATA NEL SALERNITANO

Migliora la situazione meteorologica nel Salernitano. “Continuiamo a monitorare la situazione – dice il presidente della Provincia, Giuseppe Canfora – ma sembra proprio che il peggio sia passato. Rimangono residue criticità in territori isolati ma anche le popolazioni che si trovavano in luoghi inaccessibili sono state assistite in ogni modo. Il sindaco di Padula mi ha segnalato che vi sono ancora difficoltà nelle aree interne, ma le strade principali sono state liberate. Mi preme ringraziare quanti hanno prestato il proprio aiuto: protezione civile comunale, polizia comunale e provinciale, forze dell’ordine, volontari, vigili del fuoco, Anas e quanti si sono adoperati per superare questo momento di grande disagio per tutti”. La normalità, dunque, lentamente sembra che stia ritornando nell’area del Vallo di Diano. Ad Atena Lucana la viabilità stradale è stata ripristinata e domani riapriranno anche le scuole di ogni ordine e grado. Istituti scolastici già aperti e viabilità fruibile (nonostante in molti comuni la neve sia ancora a bordo strada) nei territori di Buonabitacolo, Casalbuono, Monte San Giacomo, Pertosa, Polla, Sala Consilina, San Pietro al Tanagro, Sant’Arsenio, San Rufo, Sanza, Sassano. A Montesano sulla Marcellana, invece, oggi le scuole sono rimaste chiuse, mentre domani lo sarà solo il plesso di Tardiano. A Teggiano, dove le lezioni sono state sospese anche per oggi, la viabilità stradale è stata ripristinata. Da oggi la Certosa di Padula sarà aperta dalle ore 9 alle 19 mentre nei giorni scorsi, proprio per l’emergenza neve, era in vigore un orario ridotto con chiusura alle ore 17. Strade libere e scuole riaperte anche ad Acerno, che si trova, invece, al centro dei Monti Picentini e che è stato uno dei comuni più colpiti di tutta la zona. Si registrano ancora disagi per l’erogazione dell’acqua (problemi alle famiglie dalle ore 18 alle ore 23). Gli operai sono al lavoro per ripristinare il serbatoio di Madonna delle Grazie.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*