MARINA D’ALBORI, SEQUESTRATA RETE POSIZIONATA ABUSIVAMENTE

Rappresentava un pericolo per i diportisti e per i nuotatori la rete galleggiante, scoperta e sequestrata in un ‘operazione condotta dalla Polizia di mare, in collaborazione con la Guardia Costiera al largo di marina di Marina d’Albori, in Costiera amalfitana, nel comune di Cetara. Gli agenti, diretti dal dirigente Giuseppina Sessa, hanno sequestrato più di 100 metri di rete posizionata abusivamente in una zona di forte passaggio di diporto al di sotto dei 50 metri con grave rischio per balneazione e navigazione. L’intervento si è concluso con la messa in sicurezza del tratto di mare.

Autore dell'articolo: Monica Di Mauro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*