MERCATI, LAVORI IN CORSO PER RIPARTIRE DAL 18 MAGGIO –

Domani l’area di Piazza Casalbore, che nei mesi scorsi ha ospitato il mercato, verrà interessata dai lavori necessari per la sanificazione ed anche per tutti gli accorgimenti richiesti per il distanziamento sociale all’interno delle aree mercatali. A via

Robertelli, invece, fervono i lavori per il settore ittico per il quale sono stati richiesti banchi in acciaio dove esporre i prodotti del mare ed un vestiario appropriato per garantire la sicurezza dei clienti e dei venditori in vista del ritorno al lavoro che avverrà martedì. Linee gialle per terra per delimitare la distanza tra clienti, guanti, mascherine, visiere, camici in cotone sopra i quali indossare dei camici usa e getta ed in più, come hanno stabilito i mercatali nel corso delle riunioni dei giorni scorsi, si farà attenzione affinchè gli operatori preposti alla vendita dei prodotti non abbiano da svolgere anche le operazioni di cassa. Pertanto, una persona servirà i clienti, un’altra provvederà a riscuotere il denaro e a dare eventualmente il resto. Per l’ortofrutta sarà necessario utilizzare contenitori lavabili in cui esporre la merce. Dopo l’ordinanza della scorsa settimana del Governatore De Luca, gli operatori delle aree mercatali avevano stabilito di rinviare l’apertura ed ora aspettano il definitivo via libera per l’inizio della prossima settimana. Lunedì avverrà la ripartenza che seguirà modalità ben precise anche per regolamentare gli accessi alle aree in cui si svolge il mercato. In base ai metri quadrati, infatti, all’apertura sarà possibile far entrare un determinato numero di persone di volta in volta, tenendo ferma la regola che ad ogni uscita corrisponde un nuovo accesso. Ingresso ed uscita dei mercati saranno separati. Il presidente dell’Anva, Ciro Pietrofesa, ha fatto sapere che per i mercatali è una vera corsa contro il tempo anche perchè c’è difficoltà nel reperire i materiali, come l’acciaio nel caso dei pescivendoli, richiesti per l’esposizione della merce, oltre a tutto ciò che serve in fatto di dispositivi di prevenzione e sicurezza personale. L’auspicio è che da lunedì il mercato possa tornare ad accogliere i clienti nella più totale sicurezza e l’Anva spera che presto il Governatore De Luca possa recarsi di persona a verificare la situazione, per accertarsi del gran lavoro fatto in queste settimane per soddisfare tutte le prescrizioni normative.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*