MERCATO IN STAND-BY. IPOTESI AGUIRRE

Una settimana corta. Sotto tutti i punti di vista. Anche il mercato s’inchina al momento delicatissimo che sta attraversando la Salernitana. La panchina granata resta ballerina ed allora anche movimenti e strategie sui rinforzi all’ombra dell’Arechi restano in stand by. Il solo Lotito sta conducendo personalmente le trattative da casa Lazio a casa Salernitana. Il co-patron continua il suo pressing per il terzino sinistro olandese Braafheid. Il giocatore è stato impiegato con il lanternino da Pioli quest’anno: una sola presenza al Franchi, da subentrato, contro la Fiorentina. Poi panchina e soprattutto tribuna. Lotito ieri ha tenuto a rapporto l’entourage del giocatore che sta manifestando qualche perplessità all’ipotesi del declassamento in serie cadetta. Braafheid è un cursore di fascia molto potente atleticamente. Può giocare sia in una difesa a quattro, sia come quinto di centrocampo a sinistra. Dalla Lazio, poi, si spera di poter arrivare anche al centrocampista offensivo, Ravel Morrison. Anche il giocatore inglese ha giocato pochissimi scampoli di partite alla corte di Pioli. Appena tre presenze con le aquile quest’anno, poi tanta panchina ed infine una noia muscolare lo hanno tenuto lontano dal rettangolo verde. Morrison è un trequartista che può giocare anche come attaccante aggiunto. L’ideale per un modulo come il 3-4-1-2; sprecato nell’ipotesi di un tridente.

E siamo al reparto offensivo. La Salernitana cerca un attaccante. Torrente lo ha detto apertamente, subito dopo la sconfitta patita nel derby con l’Avellino. La partenza di Eusepi passato al Pisa ha lasciato una casella vuota alla voce bocche da fuoco.

Sforzini si propone, Galabinov del Novara è una suggestione e intanto torna d’attualità il nome di Rodrigo Aguirre, classe ’94, dell’Udinese. Il giocatore uruguaiano, originario di Montevideo, ha disputato 10 partite in massima serie con la maglia bianconera, destando anche una buona impressione. L’ipotesi di un’esperienza in serie cadetta pare non sia un freno. Anzi. L’under 21 ha voglia di giocare e di mettersi in mostra.

Capitolo uscite. Dopo la partenza di Lanzaro che ieri ha rescisso il suo accordo con la Salernitana ed nella giornata di oggi ha un appuntamento a Foggia per chiudere con i satanelli, restano da piazzare i vari Troianiello e Pollace. Perrulli è stato sondato dal Siena e dalla Lupa Roma. Trevisan ha le valige dietro l’angolo, ma pure un contratto che è pesante come una zavorra. Il solo Sciaudone ha mercato, ma ha pure un ingaggio faraonico. Non è escluso che il centrocampista ex Catania possa anche restare in granata. In tal caso verrebbe reintegrato in lista. Discorso a parte per Davide Moro. Il Benevento continua un pressing asfissiante per l’ex Empoli, mettendo sul piatto della bilancia un contratto triennale a cifre interessanti. Il centrocampista ci sta pensando. Altro discorso, invece, per quanto riguarda Gabionetta. Il brasiliano ha chiesto di prolungare il suo contratto con la Salernitana che nicchia. In B, Gabionetta ha comunque mercato.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*