MERCATO OK: DI GENNARO E NON SOLO. PALLA AL CAMPO

Il bilancio del mercato granata è positivo. Il colpo Di Gennaro e non solo. I due Anderson, Migliorini e le uscite di alcune… “zavorre”. Si è chiusa ieri sera alle 20 in punto la campagna trasferimento calciatori nelle sale dell’Hotel Melià di Milano. La Salernitana torna a casa con una rosa rinforzata. Davide Di Gennaro, giusto rimarcarlo, è la ciliegina sulla torta. Il talentuoso regista arriva in prestito dalla Lazio con diritto di riscatto. In granata arrivano anche Andrè e Djavan Anderson, sempre in prestito dal club biancoceleste. Oggi, invece, si formalizzerà il trasferimento in granata del difensore Marco Migliorini (’92), svincolatosi d’ufficio dopo la mancata ammissione dell’Avellino. Si sono accasasti altrove, invece, Emanuele Cicerelli al Foggia (prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto); Antonio Zito alla Casertana (triennale con i falchetti) e Nunzio Di Roberto alla Juve Stabia (biennale). Emilio Volpicelli passerà al Pro Piacenza in prestito.

Un finale con il botto nelle sale dell’Hotel Melià che anche quest’anno ha ospitato il calciomercato. Davide Di Gennaro (’88) è stato un autentico colpo ad effetto inseguito fino all’ultimo momento dal club granata. Il regista della Lazio è stato il vero obiettivo della Salernitana. Un’operazione tentacolare portata avanti dal diesse Fabiani che prima ha puntato su obiettivi civetta – per distogliere l’attenzione e ingolfare il mercato in uscita delle altre – e poi si è fiondato senza mezzi termini sull’ex Cagliari. I vari Vacca e Ceravolo del Parma, infatti, sono stati falsi bersagli per arrivare a quello che era il vero uomo nel mirino: Davide Di Gennaro. Il regista era da tempo promesso sposo proprio del Parma. I ducali però avevano necessità di liberare spazio in rosa e si erano “fidati” della Salernitana che sembrava interessata a due suoi profili. Niente di tutto questo. Di Gennaro è stato “accerchiato” dalle avances granata e “spinto” all’ombra dell’Arechi dagli sforzi di Lotito che gli ha prolungato il contratto con la Lazio per altri due anni (fino al 2022 a cifre che si aggirano sui 350mila euro a stagione), promettendogli anche la fascia di capitano. Non solo. la Salernitana ha fatto il resto incentivandolo con un surplus di altri 50mila euro a stagione. Di Gennaro si è preso un po’ di tempo per decidere e poi ha messo la firma sul contratto. Detto, fatto e firma sigillata sul contratto alle 19.19 in punto. La data del centenario.

Quello è stato l’ultimo di quattro colpi battuti dalla Salernitana in una giornata frenetica a Milano. Prima, infatti, erano arrivati i prestiti di Andrè Anderson (’99) e Djavan Anderson (’95) dalla Lazio. Il primo è un talentuoso trequartista brasiliano (ex Santos) che si stava allenando già da giorni agli ordini di Colantuono. Djavan Anderson, invece, è un cursore di fascia ingaggiato dalle aquile a parametro zero dopo il fallimento del Bari che ha già fatto le valige in direzione Salerno.

Definito anche l’accordo per il difensore Marco Migliorini (’92) il cui ingaggio potrà essere formalizzato anche oggi: si parla di un annuale con opzione per altri tre anni a circa 120mila euro con bonus a presenze (di 20mila euro) che potrebbero fargli impennare lo stipendio fino a 200 mila euro a stagione.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*