MINALA C’E’. SUGGESTIONE VACCA A CENTROCAMPO

Ieri è stato formalizzato il primo innesto del mercato di gennaio per il club granata. Oggi spunta il nome di Antonio Vacca Junior della Casertana. Al tempo. Il club di Lotito e Mezzaroma ha ufficializzato il prestito dalla Lazio (di Lotito…) di Joseph Minala, in naftalina da sei mesi per essere stato messo fuori lista da Inzaghi dopo la parentesi proprio con la Salernitana. L’eroe del Partenio-Lombardi si è trasferito nuovamente all’ombra dell’Arechi e si è subito messo a disposizione di Gregucci. Oggi è arrivato il visto di esecutività e domani, Minala sarà subito con la squadra a Palermo – complice l’emergenza a centrocampo.

Sul fronte mercato, il trainer granata si aspetta comunque ancora rinforzi in tutti i reparti del campo. Partendo proprio dalla zona nevralgica in cui spunta nuovamente il nome di Antonio Vacca Junior (’90). Il playmaker della Casertana, ma di proprietà del Parma farebbe carte false per tornare in cadetteria ed indossare la casacca granata che ha soltanto sfiorato quest’estate. Il giocatore ha un contratto faraonico con i ducali che si accollerebbero comunque gran parte dell’ingaggio anche per i prossimi sei mesi. L’ipotesi è un prestito con obbligo di riscatto in caso di promozione e prolungamento di un altro anno all’ombra dell’Arechi.

Per l’attacco accarezzata l’ipotesi di arrivare a Gianluca Scamacca (’99), del Sassuolo, ceduto in prestito al club olandese del Pec Zwolle nella prima parte dell’attuale stagione agonistica. In Eredivise Scamacca non ha trovato molto spazio e a dicembre scorso è rimasto pure vittima di un infortunio al ginocchio. Sull’attaccante scuola Roma, però l’Ascoli di Vivarini sembra averla spuntata su tutti. La Salernitana monitora sempre le condizioni fisiche di Adriano Montalto (’88) della Cremonese che potrebbe rientrare nell’affare Casasola, destinato a fare il percorso inverso. Il club grigiorosso ha aperto ulteriormente le maglie del suo portafoglio, ma non è arrivato ancora al milione e mezzo di euro richiesto da Lotito per il difensore argentino. La Cremonese offre anche il terzino sinistro Francesco Renzetti (‘88). In questo caso molto dipenderà dalla partenza di Gigi Vitale, seguito sia dal Perugia, sia dalla Juve Stabia.

A centrocampo, invece, Raffaele Bianco (’87) del Perugia e Roberto Zammarini (’96) del Pisa sono due profili cerchiati in rosso dal management granata. La Salernitana sta provando in tutti i casi ad inserire nelle trattative sempre e comunque contropartite tecniche laddove – come nella fattispecie del Pisa – il club di appartenenza batte cassa per il cartellino del calciatore. Zammarini, infatti, è stato valutato 300mila euro dal club nerazzurro che al momento ha rifiutato Perticone e Rosina come possibile merce di scambio. Si tratta. Anche in virtù del fatto che la Salernitana ha prelevato proprio dal Pisa il giovane attaccante Cernigoi (contratto triennale) per girarlo subito in prestito al Rieti di Capuano. Su Bianco, invece, si registra l’interesse di parecchi club cadetti, ma Lotito ha una corsia preferenziale con il patron del grifo, Santopadre. E chissà che non venga ipotizzato uno scambio con Castiglia.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*