MONACHELLO PER L’ATTACCO, POI UN TERZINO ED UN MEDIANO. E SCHIAVI RINNOVA

Ufficializzato il ritorno in prestito dalla Lazio di Joseph Minala, la Salernitana si appresta ad annunciare anche gli arrivi di Cicerelli dalla Paganese e di Radunovic e Gatto dall’Atalanta. I tre saranno a disposizione di Bollini dal 16 agosto quando la Salernitana tornerà ad allenarsi dopo tre giorni di riposo. Il 18, alle 20.30, la squadra granata disputerà un test amichevole al Dirceu contro l’Ebolitana. Sul mercato la Salernitana deve ancora portare a termine alcune operazioni. In attacco è caccia ad un’altra punta centrale ed al momento nei radar granata occupa una posizione importante Gaetano Monachello, rientrato all’Atalanta dopo i prestiti a Bari e Ternana nella scorsa stagione. 23 anni, l’attaccante agrigentino è una sorta di giramondo visto che ha giocato in Belgio, Ucraina, Francia, Grecia e perfino a Cipro. Con l’Atalanta ha trovato poco spazio ed è giunto all’ultimo anno di contratto che gli garantisce un ingaggio cospicuo. La Salernitana è vigile e con la società lombarda sta studiando la formula di un possibile trasferimento. Non è escluso che, dopo Gatto e Radunovic, Fabiani non raddoppi anche in questo caso visto che, oltre a Monachello, il diesse granata tratta pure Asmah, giovane terzino sinistro di proprietà dell’Atalanta che offre pure Del Grosso. Asmah è favorito anche in virtù dello status di under, prerogativa anche di Monachello. Anche a centrocampo la Salernitana accorda la preferenza ai giocatori più giovani. Urs, De Francesco e Maistro sono under al pari di Jacopo Petriccione, ex Ternana ed ancora in attesa di sistemazione dopo essere rientrato alla Fiorentina. Tra gli over piace Rizzo del Perugia. Altro under sempre nei pensieri di Fabiani è Gennaro Acampora dello Spezia. I liguri avrebbero sondato il terreno per Zito. In difesa, invece, più che a nuovi innesti, nella batteria dei centrali è tempo di rinnovi. Tuia, Bernardini e Schiavi potrebbero legarsi fino al 2020 alla Salernitana che ha urgenza di abbassare l’ingaggio di Schiavi che per la stagione in corso sforerebbe il tetto dei quattrocentomila euro. Il difensore di Cava de’ Tirreni potrebbe accettare un triennale a duecentomila euro più bonus a stagione.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*