MORTE JOLANDA, ARRESTATO IL PADRE –

E’ gravemente indiziato di ripetuti maltrattamenti che hanno causato la morte della piccola Jolanda, solo otto mesi di vita, il padre della bimba Giuseppe Passariello, da ieri agli arresti in attesa che si conoscano gli esiti dell’autopsia sul cuoricino della piccola vittima. Come si legge in un comunicato stampa della procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore, la Polizia di Stato, nella serata di ieri, ha dato esecuzione al provvedimento di fermo di indiziato del delitto di omicidio volontario aggravato dall’omissione reiterata dei necessari soccorsi. La bimba è giunta già priva di vita al Pronto soccorso del

locale Ospedale “Umberto I”, dove durante la notte del 22 giugno scorso era giunta tramite autoambulanza del 118, che l’aveva prelevata a casa nel comune di S. Egidio del Monte Albino. Ai sanitari non erano sfuggite al momento dell’arrivo presso la struttura ospedaliera, i lividi e le escoriazioni, presenti sul copro della bimba per le quali – all’esito di un primo esame del corpicino senza vita della piccola, svolto dal medico-legale immediatamente intervenuto – era stata avviata l’indagine che ha visto al lavoro la squadra mobile del commissariato di Nocera Inferiore. L’inchiesta ha messo in luce una situazione di disagio della famiglia, che none era passata inosservata alle politiche sociali del comune, una richiesta della nonna di poter avere in affidamento i piccoli, Jolanda ha anche un fratellino, e la tossicodipendenza del padre. Immacolata Monti, la madre è indagata in stato di libertà per concorso nella commissione dello stesso delitto.

Autore dell'articolo: Monica Di Mauro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*