MUSEI APERTI A PASQUETTA

Nel Centro storico di Salerno apertura straordinaria LUNEDI DELL’ANGELO (17 aprile 2017) per il complesso monumentale di San Pietro a Corte (Ipogeo e Cappella Sant’Anna),  visitabile dalle 9.30 alle 18.30 con ingresso gratuito. Sempre a  Pasquetta aperto anche il Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana di via dei Mercanti, dalle 9.30 alle 13.00 (ingresso 3 euro).

Resteranno aperti, a Pasqua e Pasquetta,  il Parco Archeologico di Velia e la Villa Romana di Minori.

Di seguito l’elenco completo dei siti interessati alle aperture straordinarie (15, 16 e 17 aprile 2017), elaborato dalla Soprintendenza di Salerno e Avellino, diretta da Francesca Casule, con orari e ticket d’ingresso.

 

SALERNO

Complesso Monumentale di San Pietro a Corte (Ipogeo e Cappella Sant’Anna). Ingresso gratuito

Sabato        15 aprile     9.30 / 18.30

Domenica  16 aprile      Chiuso

Lunedì       17 aprile      9.30 / 18.30

*il riposo settimanale si effettuerà martedì 18 aprile

 

SALERNO

Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana. Ingresso 3 euro

Sabato        15 aprile   9.30 / 13.00   –   17.00 / 20.00

Domenica  16 aprile   Chiuso

Lunedì       17 aprile   9.30 / 13.00

 

MAIORI

Abbazia SANTA MARIA DE OLEARIA. Ingresso gratuito

Sabato        15 aprile         15.30 / 18.30

Domenica  16 aprile         10.00 / 18.00

Lunedì       17 aprile         Chiuso

 

MINORI

Villa ROMANA. Ingresso gratuito

Sabato        15 aprile      8.00 / 19.00

Domenica  16 aprile      8.00 / 13.30

Lunedì       17 aprile      8.00 / 19.00

 

ASCEA 

Parco Archeologico di Velia. Ingresso 3 euro

Sabato        15 aprile   9.00    fino a 1 ora prima del tramonto

Domenica  16 aprile   9.00    fino a 1 ora prima del tramonto

Lunedì       17 aprile   9.00    fino a 1 ora prima del tramonto

 

 

BUCCINO 

Museo Archeologico Nazionale di Volcei “Marcello Gigante”. Ingresso 6 euro

Sabato        15 aprile    9.00-13.00 e 15.00-19.00

Domenica  16 aprile    Chiuso

Lunedì       17 aprile     9.00-13.00 e 15.00-19.00

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*