NASCONDEVA LA DROGA ALL’INTERNO DI UNA MARMITTA FINTA, 29ENNE FINISCE IN MANETTE

I carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, diretti dal cap. Davide Acquaviva, nel corso di un servizio coordinato di controllo del territorio, per contrastare il fenomeno della vendita e diffusione dello stupefacenti nel Vallo di Diano, hanno arrestato un 29enne per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri della Sezione Radiomobile hanno sottoposto a controllo il giovane, già noto per violazioni in materia di stupefacenti, nel corso del controllo i militari si sono incuriositi, notando sulla fuoristrada in suo uso, la presenza di un terminale di scarico aggiuntivo alla normale marmitta, al cui interno i militari rinvenivano un mazzo di chiavi.

Estendendo gli accertamenti di polizia giudiziaria all’abitazione del fermato, i carabinieri riuscivano ad aprire con le chiavi precedentemente rinvenute la porta del garage ove, all’interno dell’intercapedine di una porta blindata, rinvenivano circa 60 grammi di marijuana. A conclusione delle attività di polizia giudiziaria l’uomo è stato tratto in arresto e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sottoposto agli arresti domiciliati presso la sua abitazione, in attesa del rito direttissimo. L’operazione dell’Arma ha dato modo di sottrarre alle piazze di spaccio del centro cilentano 60 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, che per tipologia era destinata ai più giovani, mostrando il costante interesse verso la tutela delle fasce più deboli della società “tra la gente e per la gente”.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*