NON SI ARRENDE ALLA FINE DELLA LORO STORIA E TENTA PIU’ VOLTE DI ABUSARE DELL’EX. CONDANNATO AD OLTRE 4 ANNI DI RECLUSIONE PER VIOLENZA SESSUALE

I Carabinieri della Stazione di Montecorvino Pugliano hanno tratto in arresto il pregiudicato Roberto D’Elia, 29enne di San Cipriano Picentino, ristretto ai domiciliari presso l’abitazione di un parente a Montecorvino Pugliano, dovendo scontare la pena definitiva di 4 anni e 6 mesi di reclusione per violenza sessuale continuata.
Il giovane, in più occasioni comprese fra novembre 2015 ed il gennaio dell’anno successivo, non accettando la fine della relazione con la propria compagna, una rumena oggi 46enne, avrebbe più volte tentato di abusare della donna, appostandosi sotto la sua abitazione di San Cipriano Picentino e costringendola a subire continue violenze.
Espletate le formalità di rito, il giovane è stato rinchiuso nel carcere di Fuorni.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*