ORLANDO DEVE OPERARSI: TORNERA’ NEL 2018

Appuntamento al 2018. Per Francesco Orlando il campionato cadetto comincerà con un sensibile ritardo. L’ex Vicenza dovrà operarsi per la ricostruzione del legamento del crociato anteriore e dovrà osservare un periodo di stop che va dai quattro ai sei mesi. Orlando si è infortunato nel test col Tolentino di domenica scorsa ed ieri si è sottoposto alla risonanza magnetica che ha confermato le sensazioni negative che filtravamo subito dopo l’infortunio. Lesione parziale del legamento anteriore crociato del ginocchio destro, questa la diagnosi comunicata ieri dallo staff medico granata. Orlando ieri pomeriggio era in stampelle al Mary Rosy dove la squadra ha ripreso ad allenarsi. In serata l’attaccante è stato visitato da uno specialista ed ora attende di conoscere la data dell’intervento per poi cominciare la lunga fase di recupero che lo porterà a riprendere contatto con il calcio giocato solo nel 2018. La Salernitana spera che lo stop sia di quattro- cinque mesi al massimo, ma in questi casi fare previsioni è praticamente impossibile quanto inutile. Dipenderà dalla risposta dell’articolazione nella fase post operatoria. Orlando è di proprietà della Lazio che lo ha girato in prestito alla Salernitana. Il suo stop è una brutta tegola per Bollini che confidava molto nelle sue qualità per dare un tocco di imprevedibilità alla manovra ed assicurarsi anche qualche gol. Propositi da rivedere nell’immediato e da rimandare all’inizio del girone di ritorno quando Orlando, almeno si spera, potrebbe rappresentare una sorta di nuovo acquisto per la Salernitana.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*