PALLANUOTO A2, LA RARAI NANTES SI AGGIUDICA IL DERBY CON L’ARECHI

Grande giornata di sport, sabato pomeriggio, quella vissuta sulle gradinate della piscina di Salerno Simone Vitale, dove è andato in scena il derby cittadino di pallanuoto tra Campolongo Hospital RN Salerno e TGroup Arechi.

E grande giornata soprattutto per i gaillorossi della Rari, cari al presidente Enrico Gallozzi, che si sono imposti con il punteggio di 9-6.

Gara dura e combattuta, come è di regola ogni derby, al di là delle distanze in classifica, e ci è voluta una grande Rari per avere la maglio sull’Arechi. Rinvigoriti anche dal cambio di allenatore, Bencivenga e compagni hanno disputato una gara maiuscola per provare a tenere testa al sette giallorosso, dimostrando di valere di più dell’attuale posizione in classifica.

Sorride invece la Rari Nantes Salerno, che ha portato a casa un risultato importante e, grazie alle contemporanee sconfitte di Telimar Palermo e Latina, consolida il primato in classifica, con tre punti di vantaggio sulla seconda, che adesso è la Roma 2007 Arvalia.

Nel corso dei primi due quarti si registra una sostanziale parità (2-2 e 3-3), con mister Citro che fa ruotare in acqua tutti i suoi giocatori. I gol della Rari arrivano da Parrilli, e Gandini nel primo, e ancora Parrilli, Scotti Galletta e Spatuzzo, autore di una grande prova, nel secondo quarto.

Al cambio campo la Rari prova ad accelerare e chiude la terza frazione in vantaggio per 2-1, con gol di Spatuzzo e Luongo, quest’ultimo autore di una rete pazzesca.

Nell’ultima frazione i giallorossi vengono fuori e piazzano il colpo del KO, chiudendo 2-0, con il gol di Fortunato e una palomba di Cupic che va a spegnersi nell’angolino dove l’ex Noviello non può proprio arrivare.

“Partita dura – commenta mister Matteo Citro al termine dell’incontro – come spesso accade nei derby. Siamo stati bravi ad avere i nervi saldi e venire fuori alla distanza, rimanendo lucidi nei momenti cruciali del match”.

Si chiude così un bellissimo e combattuto derby, all’insegna della correttezza e del fair play, con i due presidenti, Gallozzi e Gallo che hanno salutato e fatto gli auguri a tutti gli atleti a inizio gara.

RN ARECHI-CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO 6-9 (2-2, 3-3, 1-2, 0-2)

RN ARECHI: Noviello, Siani 1, Apicella, Bencivenga 1, Cali’, Esposito, Spinelli, Gregorio 1, Vukasovic 1, Mutariello, Iannicelli, Massa 2, Spinelli. All. Pesci

CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO: Santini, Luongo 1, Gandini 1, Sanges, Scotti Galletta 1, Gallozzi, Fortunato 1, Cupic 1, Mauro, Parrilli 2, Spatuzzo 2, Pica, Ragosta. All. Citro

Arbitri: Scillato e Carmignani

Uscito per limite di falli Calì (A) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: RN Arechi 3/6 e Campolongo Hospital RN Salerno 4/11. Spettatori 600 circa.

 Entra a far parte della CHAT di TV Oggi Salerno


NOTE SUI COMMENTI
L'area dei commenti vuole fornire agli utenti di questo sito la possibilità di esprimere la propria opinione su vari argomenti.
Questo però deve avvenire nel pieno rispetto del vivere civile e del buon gusto.
Pertanto è assolutamente vietato inserire messaggi dal contenuto minaccioso, insultante, diffamatorio, ingiurioso, osceno, volgare, offensivo, pornografico, sacrilego, sessualmente esplicito o indecente, e ogni quant'altro costituisca di per sé o induca ad atti illeciti, comporti responsabilità civile o che in qualunque altro modo violi qualsiasi legge locale, regionale, nazionale od internazionale.
Ciò nonostante gli amministratori di questo sito non possono essere ritenuti responsabili di come, dove e da chi questo forum viene utilizzato in quanto non sono nella possibilità concreta di esercitare un controllo diretto sugli stessi.
Chiunque però dovesse riscontrare contenuti non in linea con i principi fin qui descritti può segnalarceli all'indirizzo redazione@tvoggisalerno.it per la rimozione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Author: Redazione

6180 stories / Browse all stories

Related Stories »

meteo
Meteo Salerno
#pubblicità#

POP UP BUONO SCONTO