PER FORTUNA CHE C’E’ IL DEL DUCA….

Visto che l’Arechi è diventato off limits e che, incredibilmente, la Salernitana soffre la pressione dei suoi tifosi, una volta considerati uomo in più, perchè non trasferire le gare interne al Del Duca di Ascoli. La provocazione nasce spontanea dopo l’ennesima vittoria conquistata dalla Salernitana in terra marchigiana diventata come d’incanto feudo granata. Incredibile come solo ad Ascoli la Salernitana riesca sempre a trovare punti e vittorie anche pesanti, gioco e gol, tanti gol. L’anno passato ad Ascoli si sbloccò Bocalon e la Salernitana sommerse di gol i malcapitati bianconeri, quest’anno la storia si è ripetuta e a beneficiare dell’effetto bianconero è stato Jallow che in una sola partita ha realizzato il doppio di quanto fatto nell’intera stagione. Delle due l’una: o effettivamente Ascoli è un campo amico e fortunato o Gregucci ha finalmente trovato la formula giusta. Non bisognerà attendere poi molto per avere una risposta: venerdì sera la Salernitana sarà di scena a Verona che, al contrario di Ascoli, è da sempre campo ostile. Certo, fa effetto la goleada della Salernitana, la capacità realizzativa mostrata dei suoi attaccanti, il modo autorevole con cui la formazione di Gregucci ha affrontato e risolto la pratica. Era nell’aria e forse non per caso proprio alla vigilia del match di Ascoli, Claudio Lotito, uno che è tutto tranne che sprovveduto, aveva rilasciato l’ennesima intervista al vetriolo nei confronti di pubblico e ambiente. Immaginate un po’ cosa quali effetti ulteriori avrebbe avuto quell’intervista in caso di battuta d’arresto dei granata. E invece no. Sicuro del fatto suo, profondante convinto che ad Ascoli la Salernitana avrebbe fatto centro nonostante le brutte cose fatte vedere sette giorni prima, Lotito ha colto nel centro. Preveggente. La vittoria di Ascoli, intanto, numeri alla mano – oltre ad aver determinato un riavvicinamento alle zone (meno nobili) dei play off – ha rimesso ordine nella speciale tabella punti della Salernitana, alzando nuovamente la media. Ora i granata viaggiano alla media di 1,34 punti a partita, meglio rispetto all’1,21 dell’anno passato, all’1,28 di due anni fa e all’1,07 del primo anno in cadetteria! Addirittura rispetto alla stagione del ritorno in serie B si viaggia con uno 0,30 in più, roba da far strabuzzare gli occhi….. Probabilmente ad un metro e ottanta la Salernitana di Lotito, alta un metro e mezzo (per sua stessa ammissione), non potrà mai arrivare ma a un metro e sessanta, dovesse essere confermato questo passo, ci si potrà tranquillamente arrivare e sarà un risultato da appendersi al petto nell’anno del centenario…. Evviva!

Autore dell'articolo: Marcello Festa

2 commenti su “PER FORTUNA CHE C’E’ IL DEL DUCA….

    Giuseppe De Rosa

    (Febbraio 19, 2019 - 3:47 pm)

    Ho finito gli aggettivi per complimentarmi con te, Marcello, e con l’intera redazione, per essere gli unici a dare voce a quella parte di tifoseria che non ha l’anello al naso, purtroppo ahimè più esigua di quanto mi sarei aspettato anni fa.
    LIBERIAMO LA SALERNITANA!

    mai satellite della lazio

    (Febbraio 18, 2019 - 7:02 pm)

    Marcellino Festa per la serie “Quando ce vo’ ce vo’!! MITICO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*