PERSONAGGI DELL’ANNO, LA CLASSIFICA DI TV OGGI SALERNO –

Nella classifica dei dieci personaggi, partiamo da chi non c’è più. E’ giusto ricordare nel 2019, l’anno che si conclude oggi, Antonio Valiante,uno degli esponenti di spicco della politica salernitana, già vice presidente della regione Campania che proprio l’8 gennaio del 2019 è scomparso lasciando però tracce visibili e concrete della sua azione politica ed amministrativa nel territorio dell’intera provincia di Salerno e della regione Campania. Nel 2019 una menzione speciale va anche al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca che con caparbietà e tenacia è riuscito in due missioni che sembrano impossibili: realizzare un concorso per rinnovare le piante organiche degli enti pubblici e uscire dal commissariamento della

sanità. Tenacia, caparbietà e impegno hanno contraddistinto in questo 2019 anche l’azione della direttrice del carcere di Salerno, Rita Romano, che alla guida del carcere troppo piccola per il numero di detenuti che ospita, va avanti nella lotta contro le irregolarità ed anche iniziative per dare un futuro a chi vuole redimersi come la nascita della pizzeria sociale. Coraggio e speranza anche come augurio per il 2020 va riconosciuta ai lavoratori della Treofan di Battipaglia che, finanche il giorno di Natale sono stati nello stabilimento d un anno dallo stop della produzione per continuare la loro battaglia contro la multinazionale indiana Jindal che li ha fermati. Un plauso per il buon lavoro svolto nel 2019 anche a Gabriel Zuchtrigel, presidente del Parco Archeologico di Paestum che è riuscito nella missione di convogliare energie e fondi dei territori anche attraverso la sensibilizzazione degli imprenditori locali per risanare e restaurare la storia archeologica ed i tesori custoditi a Paestum. Un encomio anche all’altro presidente del parco del Cilento e Vallo di Diano Tommaso Pellegrino che sta facendo uscire dalla palude burocratica che l’aveva cristallizzata più che protetta l’area. Volendo fare una graduatoria al terzo posto di questa classifica sui personaggi dell’anno c’è il nuovo prefetto di Salerno, Francesco Russo.In prima fila sulle emergenze dagli incendi alle frane e con un pallino fisso: aiutare la costiera amalfitana e salvarla dal dissesto idrogeologico, al secondo posto i due carabinieri che hanno salvato un’anziana di Buccino intervenendo prontamente in suo aiuto.
Ed infine, un meritatissimo primo posto al vescovo di Salerno, monsignore Andrea Bellandi. E’ lui il personaggio dell’anno del 2019. L’arrivo a Salerno ha modificato in poche settimane il rapporto tra Curia, comune di Salerno e fedeli restituendo alla città l’amore per il santo Patrono, la serenità nel rapporto tra fede e folklore ed anche un nuovo sostenitore dei Granata, pur con un cuore viola.

Autore dell'articolo: Monica Di Mauro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*