PIÙ SICUREZZA E LAVORO PER LA ZONA INDUSTRIALE DI SALERNO –

La zona industriale di Salerno deve diventare un giardino di investimenti, inondato di sicurezza e lavoro. E’ stato presentato così il programma di riammodernamento finanziato dalla Regione Campania e promosso dall’Asi, il Consorzio dell’Area industriale per dotare la zona di un impianto di videosorveglianza ma non solo. attrarre nuovi capitali. L’area, come ha

ricordato il presidente dell’Asi, Antonio Visconti è inserita nelle zone Zes, ma intervenendo alla presentazione del progetto, sia il presidente De Luca che lo stesso Visconti hanno annunciato l’impegno della Regione per un programma di sburocratizzazione che renderà l’area ancora più appetibile. “Il 2020 doveva essere l’anno della svolta, ma il Covid non ci ha consentito di portare a termine la nostra ipotesi – ha detto De Luca- qui un’impresa deve impiegare un mese per aprire, non anni”. L’intervento nella zona industriale è anche di sicurezza ambientale perché saranno installate centraline di rilevazione ambientale e di monitoraggio delle emissioni in atmosfera, al fine di migliorare l’esigenza di far coesistere e coabitare ambiti fortemente urbanizzati e zone di sviluppo. Ma arriveranno anche interventi infrastrutturali e sulla viabilità.
“Sono qui non solo come presidente ma come imprenditore qui da 30 anni – ha dichiarato il presidente di Confindustria Salerno, Andrea Prete- È uno degli interventi più significativi che io ricordi, dalle Zes all’aeroporto questa è un’area che si trasforma in una zona appetibile per chi vuole investire”.
Anche per il sindaco di Salerno,”in questo modo si creano le precondizioni per lo sviluppo e per dare una speranza di futuro”.

Autore dell'articolo: Monica Di Mauro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*