PONTECAGNANO FAIANO: IN STRADA PER IL LAVORO –

Da qualche giorno protestano davanti al Comune di Pontecagnano- Faiano e stanno trascorrendo la notte in una piccola aiuola nei pressi della casa comunale. Quattro uomini chiedono risposte al Sindaco

Lanzara. Le famiglie a casa, i padri in strada per la loro dignità che passa attraverso il lavoro, la mancanza del quale non viene compensata dal punto di vista morale dal reddito di cittadinanza. Per loro sarebbe più gratificante e dignitoso ricevere un compenso per il lavoro svolto e non un sussidio stando a casa. Giorni interi sotto il sole, notti all’addiaccio con il conforto di una coperta e la solidarietà delle persone che portano loro da bere e da mangiare. L’emergenza sanitaria ha risvolti pesanti anche sul piano economico e, di certo, in questo frangente sono tantissime le persone in difficoltà perchè non possono lavorare. “Non pensiamo che il Comune sia un ufficio di collocamento”, precisano, “ma chiediamo un incontro per poter avere l’occasione di guadagnarci da vivere lavorando”. Per il momento, i quattro uomini sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per non aver rispettato il divieto di assembramento, ma intendono andare avanti nella loro battaglia per il lavoro. Non è mancata la replica del Sindaco, Giuseppe Lanzara. “Il Comune non è un ufficio di collocamento, ma deve lavorare per creare prospettive di lavoro per tutti”.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*