IL PROCURATORE LEMBO RISCHIA IL TRASFERIMENTO PER LA CANDIDATURA DEL FIGLIO

Rischia il trasferimento d’ufficio per incompatibilità il procuratore di Salerno Corrado Lembo. E la ragione è la candidatura del figlio a sindaco di un paese della provincia. Su richiesta unanime della Prima Commissione del Csm, competente sui trasferimenti d’ufficio per incompatibilità ambientale e funzionale dei magistrati, il Comitato di presidenza di Palazzo dei marescialli ha disposto infatti l’apertura di una pratica sul capo dei pm di Salerno. Il figlio, Andrea – che è avvocato e ha 32 LEMBO-DE LUCAanni- è candidato per il Pd a sindaco di Campagna. E se venisse eletto, il territorio che si troverebbe ad amministrare ricadrebbe sotto la competenza giurisdizionale del padre. Andrea Lembo viene ritenuto politicamente molto vicino a Piero De Luca, figlio del governatore della Campania e nel marzo scorso rinviato a giudizio, su richiesta della stessa procura di Salerno, per bancarotta fraudolenta.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*