PROVINCE: “TUTTE SULL’ORLO DEL DISSESTO FINANZIARIO” –

Una diffida ed un disperato appello. La Provincia di Salerno, attraverso il suo presidente, Giuseppe Canfora,  si unisce al grido d’aiuto degli Enti la cui riforma spezzata ha di fatto tagliato risorse ma lasciato intatte le funzioni. Saremo in dissesto entro il 31 marzo, dice C.anfora che ha convocato questa mattina una conferenza stampa per fare il punto della situazione. Il masso d’Aquara, fermo sulla statale e l’assenza di risorse per intervenire è un po’ il simbolo della paralisi che si è determinata in tutte le amministrazioni provinciali a causa dell’interruzione del processo di riforma costituzionale. Serve un miliardo di euro e le leggi di stabilità sono anticostituzionali ha dichiarato il presidente Canfora. Una riforma a metà, avviata nella certezza della soppressione delle province ed arrestata alla sconfitta al referendum del 4 dicembre. Le sorti di questi enti sono state stravolte in vista di una prospettiva che non si è avverata, ma che di fatto nei mesi precedenti ha provocato norme e tagli che ora stanno mettendo a rischio non più la sopravvivenza  ma come dichiarato dal presidente della provincia di Salerno, la sicurezza dei cittadini.

Autore dell'articolo: Monica Di Mauro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*