QUESTA SERA TORNA “ZONA MISTA”

Ritorna questa sera alle 20.45 l’appuntamento con “Zona Mista”, la trasmissione con tante novità per festeggiare al meglio il suo sedicesimo anno di vita. Alla conduzione Marcello Festa sarà accompagnato dagli ospiti in studio Enzo Faccenda, Alberto Pacifico, Massimo Grisi e Eugenio Marotta. In studio Nicola Roberto per le ultimissime sul campionato cadetto. E’ possibile interagire con lo studio, attraverso l’apposita sezione all’interno del nostro portale, sui social e via WhatsApp al numero 333.1321919. Potete lasciare in questo spazio domande e riflessioni da girare agli ospiti in studio.

Autore dell'articolo: Redazione

5 commenti su “QUESTA SERA TORNA “ZONA MISTA”

    Ivano

    (Marzo 11, 2019 - 8:04 pm)

    La scuadra e messa male in campo direi che il baricentro della difesa va registrato va messa più basso e con un centrocampo a 3 ..e poi sfruttare le mezze punte dietro all’ prima punta modulo 5.3.1.1/ ho in un / 4.3.2.1 poi ieri jallow lo avrei messo sulla fascia al posto di Lopez !!!

    Fabiani Vattene ora e x sempre

    (Marzo 11, 2019 - 7:34 pm)

    Ieri vedendo la sfida terraciano strakosha mi viene da dire o che a Salerno non capiamo niente o molto più probabile vengono qui con superficialità sapendo che qua devono solo giocare per sfizio e non per un’obiettivo. Non mi meraviglierei se qualcuno di questi pagliacci calzati e vestiti da calciatori si sfidano in serie A tra qualche anno. Ps avete visto a Foggia? e poi parlano della pressione di Salerno, ma andate a…

    Solo x Salerno

    (Marzo 11, 2019 - 7:17 pm)

    Buonasera, in merito alla “attività residuale “ di questa società il co patron Lotito quando dice che Colantuono é andato via per le pressioni della piazza, ma al momento le uniche pressioni visibili a Salerno si possono trovare solo da de filippis pneumatici, perché non gli si chiede il perché delLa volontà in estate di prendere anche il Bari per poi andare su tutte le furie quando É stata rifiutata la sua proposta?

    Gianluca

    (Marzo 11, 2019 - 6:45 pm)

    Purtroppo l’unica domanda da porre in sala stampa a Lotito e/o Mezzaroma è la seguente: è mai possibile che la rosa di questa squadra sia frutto del lavoro di quattro anni di partecipazione al campionato di Serie B? Esiste un filo logico che unisca le esperienze maturate in questi 4 tornei? Non sarebbe il caso di costruire una squadra anteponendo le esigenze tecnico-tattiche della stessa, agli “affari” con i soliti procuratori? Perchè cambiare 100 giocatori in 4 anni? Infine quando si parla di plusvalenze, è giusto evidenziare quella di Coda venduto al Benevento per 2,5 M, sorvolerei su quelle relative a Sprocati e Casasola (supervalutazione da parte della Lazio, che poi ha subito dato Sprocati al Parma…), ma allo stesso tempo vanno considerati negativamente i 400 mila euro annui di Rosina, che al lordo per 4 anni fanno 3,2 M vanificando di fatto il guadagno relativo a Coda, nonchè gli ingaggi sproporzionati pagati a tanti altri calciatori rispetto al rapporto presenze/contributo offerto, come ad esempio Zito, Signorelli, Ronaldo Pompeu, Djuric, Bellomo, eccc. che hanno appesantito notevolmente i bilanci societari.

    Enzo

    (Marzo 11, 2019 - 3:25 pm)

    Buonasera a tutti,

    secondo voi ora che anche il Governatore ha pizzicato Lotito si riuscirà finalmente a vedere una società che voglia investire nel calcio a Salerno? E’ possibile in caso contrario ipotizzare una cessione della Salernitana ad un prezzo “ragionevole” che metterebbe fine al “Circo” che si ripete puntualmente ogni anno?

    L’augurio è di non vedere Lotito, Mezzaroma e Fabiani in città il 19 Giugno, perchè non sono più graditi a Salerno. Un abbonato che non si presenterà più all’Arechi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*