REFERENDUM, CAMMAROTA E CAPANO: “PERCHÉ NESSUNO NE PARLA? LA DEMOCRAZIA NON SI TAGLIA”

“Siamo sempre stati dalla parte della gente e continuiamo ad esserlo. Il referendum è un inganno, si dice di tagliare la casta e la mala politica e invece si taglia la rappresentanza e la sovranità popolare. Si favoriranno i notabili, gli interessi privati, i gruppi di potere. L’ultima demagogia del sistema, tagliare non i costi ma la democrazia”.

Lo affermano in una nota congiunta l’avv. Antonio Cammarota, presidente della commissione trasparenza del Comune di Salerno, e l’avv. Michele Capano, responsabile del comitato referendario per il No, da sempre in prima fila per la battaglia contro il taglio dei parlamentari: “ si butta via il bambino e non l’acqua sporca. Per gli sprechi, basta dimezzare gli stipendi dei parlamentari, non il Parlamento. Per parlamentari diversi da quelli del bonus covid basta votare diversamente, anzichè non votare affatto. La democrazia è un bene prezioso, l’unica arma del cittadino”.

“Non è accettabile il silenzio di partiti e parlamentari ma anche dei singoli candidati alle regionali”, concludono Capano e Cammarota, che invitano espressamente ogni candidato a dichiarare il proprio voto: “si faccia una operazione di verità e di onestà politica, chi chiede di rappresentare il popolo nelle istituzioni ha il dovere di dire come vota al referendum”.

L’impegno del comitato provinciale per il NO vedrà nei prossimi giorni mobilitazione e iniziative pubbliche e sarà aperto a tutti coloro che, cittadini, politici e candidati, vorranno partecipare.

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*