RICERCHE STEFANO FENIELLO, A VALVA UN ALTRO GIORNO TRA SPERANZE E DELUSIONE

Erano partiti questa mattina all’alba, convinti di dover attendere solo il momento per abbracciare Stefano. Giunti a Pescara, Claudio e Graziella, fratello e sorella del padre del 28enne rimasto nell’hotel Rigopiano travolto dalla valanga, hanno trovato ben altre notizie ad attenderli. Nell’ospedale di Pescara il giovane che aveva scelto il resort per festeggiare il compleanno insieme con la fidanzata Francesca Bronzi, non e’ arrivato e il suo nome e’ sparito dall’elenco degli intrappolati vivi, estratti poi nel corso della giornata. Un filo diretto tra Pescara e Valva, dove ci sono gli altri zii del giovane e dove Stefano Feniello tornava spesso, anche se la sua vita è a Silvi Marina dove si è trasferito poco più che bambino. Le buone notizie della prima mattina, col passare delle ore, hanno ripreso il tono dell’angoscia dei primi istanti successivi al disastro. E l’altalena di emozioni la descrive il sindaco del piccolo centro salernitano, dove tutti aspettano un segnale di speranza. “E’ stata una giornata all’insegna dell’attesa. Fino a questo momento però sappiamo ben poco sulle sorti di Stefano Feniello”. E’ quanto dice il primo cittadino di Valva, Vito Falcone, a conclusione di una giornata frenetica. Al momento risulta salva solo Francesca, ricoverata all’ospedale di Pescara. Mentre nessuna notizia trapela per quanto riguarda il 28enne nativo di Oliveto Citra ma originario di Valva. Ieri sera la speranza aveva preso il sopravvento sulla tristezza. Il nome di Stefano era inserito nella lista di cinque superstiti rimasti sotto la valanga. Questione di ore per consentire ai soccorritori di riportarli alla luce. E’ stato così per la fidanzata Francesca, non per Stefano. A Pescara lo zio Claudio ha fatto la spola tra il pronto soccorso e la zona in cui sono assistiti i parenti delle vittime, dei feriti e di coloro che risultano dispersi. Il nome di Stefano sarebbe tornato nella lista dei dispersi. A Valva gli amici di Stefano e della famiglia Feniello sperano ancora.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*